Taldone: “Troppi incidenti in città, si intervenga”

Così il consigliere comunale: "Una città più sicura vuol dire città più vivibile"

Incidente stradale a Gemonio
Incidente stradale a Gemonio

“Velocità eccessiva rischio concreto per il cittadino”: titola così la nota che pubblichiamo, a firma del Consigliere provinciale e capogruppo in consiglio comunale de “La Grande Luino”  Giuseppe Taldone

Ho avuto modo, in più occasioni, di sollecitare l’amministratore luinese a mettere in campo misure concrete per regolamentare meglio la velocità dei veicoli soprattutto in zone, come quelle davanti alle scuole, dove il rischio per i pedoni è particolarmente elevato.

Penso non piaccia a nessuno essere travolto da un’auto che sfreccia a tutta velocità mentre si stanno accompagnando in aula i propri piccoli.

In generale il problema di questi incidenti nelle città sta assumendo proporzioni preoccupanti, con l’aggravante che ad essere colpiti sono sempre di più anziani e minori. Questi sinistri non risparmiano neanche più le strisce pedonali o comunque le aree in cui la velocità dovrebbe essere ridotta e sempre più spesso coinvolgono non solo i pedoni ma anche i ciclisti.

Le zone ad ingorgo traffico da questo punto di vista sono chiaramente le più a rischio. Ben venga la segnaletica che impone velocità ridotte, ma se a questa non si fanno seguire misure per rilevare le infrazioni, sarà difficile poter sanzionare e quindi far rispettare i limiti previsti. Il problema è articolato e rientra nel complesso capitolo di una città più sicura, che vuol dire città più vivibile.

Molti cittadini di Voldomino superiore mi hanno segnalato auto che corrono indisturbate tra le strette vie della frazione, con la consapevolezza di farla franca.

Davanti alle chiese di Luino centro, Voldomino superiore e Creva le auto passano veloci incuranti del transito dei fedeli, che spesso sono anziani o minori. Stesso problema in via Lugano scendendo dall’incrocio con via Dumenza e dalla rotonda Alfré fino alla rotonda Sanary.

Sono solo alcuni concreti esempi portati alla mia attenzione da diversi cittadini, a testimonianza di quanto sentito sia in città il problema della sicurezza stradale.

Tutelare i pedoni e prevenire gli incidenti è un preciso dovere amministrativo e va portato avanti con serietà e competenza: non sono ammissibili approssimazioni. Investire in sicurezza, come ho detto più volte, è fondamentale da tutti i punti di vista e richiede risorse, strumenti, capacità, ma soprattutto volontà.

Abbiamo un buon corpo di Polizia locale, sfruttiamolo, dotiamolo di strumenti adeguati e con chiarezza indichiamogli gli obiettivi da conseguire, consentendogli di interagire meglio con le altre forze dell’ordine. Non ci si limiti a semplici operazioni di maquillage cittadino, inserendo qua e là qualche cartello stradale. La segnaletica è importante, la si metta dove manca ma soprattutto la si faccia rispettare.

Giuseppe Taldone – Consigliere provinciale e capogruppo in consiglio comunale de “La Grande Luino”

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 marzo 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.