Torna il Varese Van Vlaanderen, il “Fiandre” Varesino

Domenica 2 aprile si svolgerà la seconda edizione della manifestazione ciclistica che vuole promuovere gli itinerari della provincia. Sabato 1 verrà inaugurata una mostra fotografica

fiandre varesino presentazione

Domenica 2 aprile 2017 si terrà la Varese Van Vlaanderen, il “Fiandre” Varesino in bicicletta.

Si tratta di un percorso per apprezzare i migliori panorami del territorio. Non è una competizione, non vince il primo, ma solo la voglia di stare insieme e condividere la passione delle due ruote.

L’iniziativa porta la firma dell’ASD Turri di Gallarate che, per la seconda volta, propone un’occasione di incontro e svago che si potrà snodare su tre percorsi un corto da 70 Km, un medio da 103 ed un lungo da 128 Km con dislivelli da 1300 a 2230 m.

Obiettivo della Cicli Turri è quella di far conoscere agli appassionati delle due ruote le strade, il panorama e le salite leggendarie che rappresentano un patrimonio unico e ineguagliabile della provincia di Varese, la quale vanta una grande storia nell’ambito dello sport del ciclismo e che ha organizzato proprio a Varese, pochi anni fa, un meraviglioso campionato del mondo su strada.

Il “Fiandre” varesino si svolgerà domenica 2 aprile, preceduto, sabato 1 aprile, dall’inaugurazione di una mostra in collaborazione con Cna: scatti fotografici in ricordo di Luigi Benati presidente dell’unione Terziario Avanzato di Cna Varese Ticino Olona dal 2009 alla sua morte, avvenuta prematuramente, a 51 anni, il 31 ottobre 2012. Benati era un fotografo specializzato in foto sportive.

Oltre alle immagini ci saranno anche 17 biciclette storiche e pezzi pregiati come quelle appartenute a Marco Pantani.

«Noi apprezziamo una manifestazione di questo tipo innanzitutto perché valorizza il territorio – commenta il presidente di Cna Varese Ticino Olona, Franco Orsi – in secondo luogo, noi artigiani siamo abituati a pedalare, la salita ce l’abbiamo nel sangue. La nostra vita professionale e lavorativa e sempre in salita: per questo sposiamo uno sport come quello del ciclismo dove nessuno ti regala niente. Grazie ad un nostro dirigente abbiamo delle belle foto di ciclismo da mostrare a chi vuole conoscere un po’ di più questa disciplina: la mostra per noi è un’occasione per ricordarlo attraverso le sue opere»

La manifestazione ha anche il patrocinio della Varese Sport Commission e del Comune di Varese: « Ogni proposta che promuove il nostro territorio ci vede favorevoli – ha commentato il sindaco Davide Galimberti – Questa iniziativa, inoltre, ha una duplice valenza perché abbina sport e cultura»

Per rendere il percorso più “a tema”, le 26 salite più impegnative ( i famosi Muur)   saranno ribattezzate in versione “fiamminga” e avranno indicato il grado di difficoltà, per dare a tutti la libertà di cimentarsi e valutare la propria bravura.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 marzo 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.