Trofeo Binda: tanti sprint per vivacizzare un percorso per campionesse

Domenica 19 si corre la prova di World Tour femminile tra Taino e Cittiglio. Al mattino "antipasto" con la gara junior

Trofeo Binda 2016, gara e premiazioni

Mancano pochi giorni alla disputa del “Trofeo Alfredo Binda”, la gara di ciclismo femminile in programma domenica 19 marzo, che è diventata una grande classica del panorama internazionale e che vale come terza prova del nuovo World Tour “rosa”  dopo la “Strade Bianche” di Siena e la “Ronde van Drenthe” che si è disputata in Olanda.

A Cittiglio ci sarà un’atleta italiana con la maglia di leader del World Tour: si tratta dell’ossolana Elisa Longo Borghini, 26enne di Ornavasso che è anche l’unica azzurra capace di vincere il “Binda” in anni recenti (ci riuscì nel 2013). Per lei è previsto l’arrivo di tanti tifosi, anche vista la vicinanza con il paese d’origine, anche se sarà dura tornare al successo in una gara che nelle ultime due edizioni è stata appannaggio della britannica Liz Armitstead, campionessa del mondo 2015.

DA TAINO ALLA VALCUVIA

Il percorso di gara presenta quest’anno una scelta inedita, che la Cycling Sport Promotion ha voluto fare per sottolineare lo stretto rapporto di collaborazione con l’amministrazione comunale di Taino. Il “Binda” partirà proprio dal paese del Basso Verbano per poi dirigersi verso Nord, sulle strade classiche della corsa dedicata al tre volte campione del mondo. A Cittiglio il gruppo arriverà dopo un tratto in linea (Osmate, Cadrezzate, Brebbia, Besozzo, Gemonio, Caravate) e da lì partirà per il “Giro lungo” che porterà le atlete a percorrere la Valcuvia fino a Mesenzana e da lì alla salita di Grantola e al ritorno da Cunardo, Bedero, Brinzio, Cabiaglio, Orino e Gemonio. Poi le quattro tornate decisive sul “Giro corto”: Cittiglio, Casalzuigno, Cuveglio, Cuvio, la salita di Orino, Azzio, Gemonio e ancora Cittiglio.

SPRINT PER TUTTI I GUSTI

Per vivacizzare la corsa però, gli organizzatori che fanno capo a Mario Minervino hanno “piazzato” una serie di traguardi volanti e di GPM che faranno gola alle atlete impegnate in sella.
Gli sprint intermedi sono stati allestiti dalle varie amministrazioni comunali: il primo è a Osmate dopo poco più di 5 chilometri, poi seguono quelli di Brebbia (12,2 Km), Besozzo (14,3 Km), Cuveglio (28,0 Km) e Grantola (35,2 Km).
La classifica della montagna invece comprende cinque GPM: quello di Cunardo (39,2 Km) al termine della salita della Grantola nel Giro Lungo e i quattro di Orino in ognuna delle tornate del Giro corto.
Tra i tanti premi previsti, anche un’altra novità; quella di un soggiorno gratuito di una settimana per chi salirà sul podio, da trascorrere all’Happy Village di Marina di Camerota, località campana gemellata con Cittiglio.

DONNE JUNIOR AL MATTINO

Il “Binda” scatterà da Taino alle 13,30 con arrivo previsto per le 16,45, ma sarà anticipato dalla disputa del “Trofeo Da Moreno” aperto alle squadre femminili di categoria Junior e valido come prova della Coppa delle Nazioni. Anche in questo caso le atlete gareggeranno tra Taino e Cittiglio, seppure su un percorso ridotto di circa 70 chilometri. Il via alle 9,45, l’arrivo intorno alle 11 sullo storico traguardo di via Valcuvia che anche a livello giovanile in passato ha incoronato atlete poi diventate stelle a livello mondiale, da Noemi Cantele e Giorgia Bronzini fino all’attuale iridata Amalie Dideriksen.

World Tour Femminile
Classifica (dopo 2 prove): 1) Elisa LONGO BORGHINI (Ita – Wiggle High5) 190 punti; 
2) Lucinda Brand (Ola – Sunweb) 155; 3) Elena Cecchini (Ita – Canyon Sram) 125; 4) Amalie Dideriksen (Dan – Boels Dolmans) 120; 5) Annemiek Van Vleuten (Ola – Orica Scott) 120; 6) Niewiadoma (Pol) 100; 7) Deignan (Gbr) 85; 8) D’Hoore (Bel) 50; 9) Gillow (Aus) 50; 10) Vos (Ola) 48.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 14 marzo 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore