Trovato il proprietario della Fiat Bravo pirata

Venerdì alle 17 quando la Fiat Bravo, guidata da due nordafricani, si è scontrata con Bmw, con a bordo una mamma ucraina e il suo bimbo, che a sua volta ha urtato una Fiat 500 in cui viaggiavano una 33enne e una 55enne

POlizia Locale

Ha decine di auto intestate a proprio nome e tra queste anche quella utilizzata dai pirati che venerdì sera hanno provocato un tamponamento tra tre auto alle porte della città in via Parma, scontro in cui è rimasto ferito anche un bimbo di 8 anni.

Il riferimento va al 70enne residente a Novara rintracciato dalla polizia locale del comando di Saronno nel corso delle indagini per risalire all’identità dei due stranieri che si sono dileguati subito dopo lo scontro.

E’ successo venerdì alle 17 quando la Fiat Bravo, guidata da due nordafricani, si è scontrata con Bmw, con a bordo una mamma ucraina e il suo bimbo, che a sua volta ha urtato una Fiat 500 in cui viaggiavano una 33enne e una 55enne. Tutti gli occupanti sono stati soccorsi dal personale sanitario arrivato sul posto ed accompagnati, in condizioni non preoccupanti al pronto soccorso di Saronno e di Garbagnate. Sul posto fino alle 19,30 sono rimasti gli agenti della polizia locale che hanno effettuato i rilievi e avviato le indagini per risalire all’identità dei due uomini scappati dopo l’incidente.

Nel fine settimana si è scoperto che la Fiat Bravo era sottoposta a sequestro dal 2014 e che il proprietario ha intestato a suo nome diverse decine di auto. Per l’uomo si profilano una serie di costose sanzioni amministrative mentre proseguono le indagini per risalire ai nordafricani che, se identificati, saranno occupati di omissione di soccorso.

di
Pubblicato il 06 marzo 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore