Ubriaco alla guida di un mezzo che trasportava una turbina da 85 tonnellate

All'uomo, un italiano di 58 anni, è stato intimato il divieto di circolazione sul territorio svizzero ed è stato denunciato per guida in stato di grave ubriachezza

Polizia Cantonale

Guidare un mezzo pesante che trasporta una turbina del peso di 85 tonnellate non dev’essere facile. Farlo mentre si è ubriachi diventa un rischio mortale.

La Polizia cantonale ticinese mercoledì scorso, nel corso di un controllo notturno ad Airolo, presso l’area di sosta di Stalvedro, durante la verifica di un veicolo pesante adibito al trasporto di una turbina pesante circa 85 tonnellate, ha fermato il conducente del mezzo, un 58enne cittadino italiano residente in Italia, in palese stato d’inabilità alla guida.

Gli agenti della Polizia cantonale hanno appurato che l’autista ha percorso l’autostrada A2 da Chiasso ad Airolo con un contenuto di alcol nel sangue superiore al consentito.

All’uomo è stato intimato il divieto di circolazione sul territorio svizzero ed è stato denunciato per guida di un veicolo a motore in stato di grave ubriachezza.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 marzo 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.