Un Alcatraz strapieno per il concerto di Brunori Sas

Il cantautore cosentino ha fatto tappa per una data del suo tour "A casa tutto bene" riempiendo il locale. In scaletta nuovi e vecchi brani

Un Alcatraz strapieno quello che ha accolto Brunori Sas per la tappa milanese del suo “A casa tutto bene tour”. Un appuntamento molto atteso dai fan, tanto che i biglietti si sono volatilizzati nel giro di pochi mesi e il locale milanese, ieri sera, faticava a contenere tutti.

Dario Brunori sale sul palco alle 22, dopo l’apertura di Nicolò Carnesi, e gli basta accennare poche note per scaldare il pubblico. Il concerto infatti, si apre con “La verità” uno dei brani più apprezzati del suo ultimo album. Un lavoro che ha confermato la cifra stilistica di un cantautore che ha iniziato a farsi strada nel panorama indie italiano nel 2009 con brani come “Guardia 82”, “Italian Dandy”, “Come stai”. Da quel momento la sua carriera è stata tutta in discesa e oggi ha  un pubblico affezionato che sotto il palco ha voglia di cantare a squarciagola, lasciandosi emozionare.

Brunori Sas in concerto all'Alcatraz

La scaletta inizia con i brani dell’ultimo album “La verità”, “L’uomo nero”, “Lamezia Milano”, “Colpo di pistola”, “La vita liquida” per citarne alcune. Si torna poi indietro nel tempo con i pezzi dei primi due album e si canta su “Lei, lui, Firenze”, “Il giovane Mario”, “Fra milioni di stelle” fino al finale con “Guardia ’82” cantata al pianoforte all’unisono con il pubblico in un’atmosfera mozzafiato. Il concerto non poteva che con concludersi con “Secondo me”.

Con lui sul palco la sua band storica composta da Simona Marrazzo (cori, synth, percussioni), Dario Della Rossa (pianoforte, synth), Stefano Amato (basso, violoncello, mandolini), Mirko Onofrio (fiati, percussioni, cori, synth) e Massimo Palermo (batteria, percussioni).

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 03 marzo 2017
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Brunori Sas in concerto all'Alcatraz 4 di 23

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore