Una mostra e un libro per rinsaldare l’amicizia tra Rescaldina e Amandola

Continua la solidarietà del Comune dell'Altomilanese con il centro dei monti Sibillini colpito dal terremoto. Il fotografo Giorgio Tassi sarà a La Tela per presentare il volume "Io Aquila" e la mostra "Io sono stato qui"

locandina mostra fotografica giorgio tassi

Continua il filo diretto tra Rescaldina e Amandola, comune marchigiano colpito dal terremoto. Venerdì 24 marzo all’interno della rassegna “aperitivo con l’autore” il fotografo e alpinista amandolese Giorgio Tassi sarà ospite de La Tela per presentare il suo libro “Io aquila” e inaugurare la sua mostra fotografica “Io sono stato qui” con le immagini realizzate sui Monti Sibillini.

Nato ad Ascoli Piceno nel 1965, Tassi è un fotografo professionista profondamente legato al suo territorio. Ha realizzato l’archivio fotografico del Parco Nazionale dei Monti Sibillini per il quale ha curato diversi calendari istituzionali. È l’autore dell’archivio fotografico del Sistema Locale dei Monti Azzurri e del servizio fotografico della Guida Turistica della Comunità Montana dei Monti Sibillini.

Nel corso della propria attività professionale ha realizzato le campagne fotografiche per i primi tre volumi dell’Atlante dei Beni Storici ed Artistici di Fermo ed Ascoli Piceno per conto della Amilcare Pizzi Arti Grafiche. Al suo attivo ha diverse pubblicazioni fotografiche. È inoltre istruttore nazionale di sci escursionismo.

In “Io aquila” racconta della sua esperienza a contatto con una famiglia di Aquile Reali dei Sibillini; una sorta di autobiografia con scene meravigliose della cura dei genitori nei confronti del loro pulli (cucciolo di aquila).

Durante la serata verrà inaugurata anche la mostra “Io sono stato qui”: una trentina di immagini realizzate sui Monti Sibillini che testimoniano la bellezza del territorio. La mostra resterà allestita fino alla fine di aprile negli spazi de La Tela. www.giorgiotassifotografo.it.

L’evento avrà inizio alle 19; la partecipazione è libera.

La Tela è un bene sequestrato alla criminalità organizzata, affidato al Comune di Rescaldina e gestito dalla Cooperativa Arcadia insieme ad altre associazioni del territorio. La Tela è diventato ristorante e centro di aggregazione e di promozione sociale e culturale.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 marzo 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.