Uragano Uyba, Casalmaggiore travolta. Finale di Coppa Cev a un passo

Le Farfalle demoliscono 0-3 a domicilio la Pomì campione d'Europa uscente. Diouf e Martinez guidano il blitz, Stufi non sbaglia un colpo: Busto più forte anche di un cartellino rosso nel finale

cev cup pallavolo uyba pomì brayelin martinez

Vera e propria impresa della Unet Yamamay Busto Arsizio che espugna con un clamoroso 0-3 il PalaRadi di Cremona nella semifinale di andata di Coppa Cev. A cadere sotto i colpi delle Farfalle la Pomì Casalmaggiore che lo scorso anno vinse la Champions; 22-25, 20-25 e 27-29 i parziali dei tre set, tutti favorevoli alle biancorosse di coach Mencarelli ma con finale al cardiopalma.

Cuore e determinazione, queste le principali armi messe in campo dalle biancorosse guidate da una super Martinez, in un momento di forma strepitoso, capace insieme a Diouf e Fiorin di bombardare la difesa cremonese.
Migliore marcatrice per la UYBA è invece Valentina Diouf che segna 17 punti (4 muri), seguita proprio da Martinez (14 punti, 2 muri) e Stufi (10 punti, 1 ace, 1 muro). Dall’altra parte del campo buona la prova dell’albizzatese Lucia Bosetti che segna 12 punti (1 ace, 2 muri) e si fa vedere in ricezione e in difesa, due fondamentali sui quali è molto forte, seguita da Stevanovic (9 punti, 3 ace). Anche a muro Busto si è fatta sentire, con 12 palloni messi a terra grazie a questo fondamentale contro i 6 delle casalesi, mentre sono tanti gli errori in battuta delle biancorosse (9) e un solo ace contro i 6 errori bilanciati però da 5 servizi vincenti delle ragazze di coach Caprara. Magra consolazione però, quest’ultima, visto il risultato. Tra l’altro nel finale del terzo set, su match ball per la Uyba, è arrivato un cartellino rosso ai danni delle Farfalle che ha rischiato di compromettere tutto, ma le ragazze di Mencarelli hanno ribaltato anche questo passaggio difficoltoso e chiuso 27-29. (Foto Cev.lu)

Nell’altra semifinale, il Galatasaray Istanbul vince contro la Dinamo Kazan 3-0 (25-23, 27-25, 25-16). Il match di ritorno si giocherà sabato 1 aprile al Palayamamay, ma prima Pisani e compagne dovranno affrontare la partita degli ottavi di ritorno di Serie A1 contro Monza in programma giovedì 30.
In caso di vittoria per 3-0 e 3-1 o anche in caso di sconfitta per 2-3, le bustocche avranno accesso alla finalissima della manifestazione che si giocherà sul doppio confronto (11 e 15 aprile) eventualmente prima fuori casa e poi a Busto).

LA PARTITA

Mencarelli schiera in campo Signorile in regia, Diouf opposto, Fiorin e Martinez in attacco, Stufi e Berti al centro, Witkowska libero. Inizio in salita per le biancorosse che devono rincorrere (5-2) le padrone di casa che grazie agli ace di Stevanovic e ad alcuni errori in difesa di Busto, allungano fino all’11-5. Le bustocche non si arrendono e grazie agli attacchi di Martinez e Diouf, ritrovano la parità (16-16). La partita si accende e le due formazioni si rincorrono punto a punto. Il doppio murone di Fiorin prima e Berti poi, portano la UYBA a +2 (20-22). Due attacchi troppo lunghi di Tirozzi regalano a Busto il 22-25.

Il secondo parziale si apre in sostanziale equilibrio e da subito in campo è spettacolo con scambi lunghi dove la palla non vuole cadere mai a terra (4-5). Sul 7-9 Caprara cambia l’opposto inserendo Turlea su Tirozzi; le padrone di casa spingono e ritrovano il vantaggio (13-12). Nel secondo time out tecnico, raggiunto con il punteggio di 14-16, Mencarelli chiede alle sue di mantenere la lucidità e al rientro in campo la fast di Stufi segna il +3 (17-14 e time out di Caprara). Nella metà campo biancorossa funziona tutto (17-21) mentre la Pomì ha molte difficoltà nel riuscire a costruire il gioco (18-23). Il momento è propizio e il doppio muro di Diouf su Bachi segna il 20-25.

Dopo il cambio di campo – sarà l’ultimo – Busto Arsizio scatta sull’1-3 ma le padrone di casa riescono a ritrovare il -1 (7-8). La Uyba poi vola sull’8-11 ma la Pomì con carattere approfitta di un momento di difficoltà delle avversarie e ritorna in parità (11-11). Sul 12-15 Caprara ferma il gioco e si sofferma a dare istruzioni ad Anastasia Guerra. Al rientro in campo Busto mette la quinta e vola sul 13-19. La Pomì prova a reagire e va a -3 (17-20), Mencarelli ferma il gioco e prova a mantenere la concentrazione tra le sue, chiedendo di non strafare. Al rientro in campo Tirozzi segna subito un punto pesantissimo, poi Signorile smanaccia, Diouf schiaccia fuori ed è pareggio (20-20): tutto completamente riaperto. Turlea segna il +1 (21-20) e Mencarelli ferma il gioco chiedendo alle sue quella lucidità che sembra mancare. È un finale di set al cardiopalma con la Pomì che si porta sul 23-22 grazie a Tirozzi e poi sbaglia portando il set ai vantaggi (24-24). Stevanovic spara out ma l’errore in servizio di Diouf vanifica tutto. La fast di Stufi porta Busto avanti poi succede qualcosa l’arbitro estrae un cartellino rosso che lascia di stucco verso la panchina biancorossa, per le proteste (su punto segnato?) ed è nuovamente parità. Ma Busto è più forte anche di questa decisione: l’attacco di Diouf e il murone di Martinez chiudono set e partita 29-27.

POMI CASTELMAGGIORE – UNET YAMAMAY BUSTO A. (22-25, 20-25, 29-27)

CASALMAGGIORE: Bacchi, Zuleta ne, Lloyd 4, Peric ne, Sirressi (L), Turlea 8, Gibbemeyer 4, Bosetti 12, Gibertini (L2), Guerra 8, Fabris ne, Stevanovic 9, Tirozzi 3.
BUSTO A.: Sartori ne, Stufi 10, Signorile 2, Cialfi ne, Spirito (L2), Fiorin 7, Witkowska (L), Martinez 14, Vasilantonaki, Diouf 17, Moneta, Berti 6, Negretti, Pisani ne.
ARBITRI: Balandzic Predrag, Ayata Cevril Ebru
NOTE. Casalmaggiore: battute sbagliate 6, ace 5, muri 6. Busto Arsizio: battute sbagliate 9, ace 1, muri 12. Durata set: 30’ 27’ 36’. Spettatori 2.917.

di
Pubblicato il 28 marzo 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.