Il gruppo di artisti di Officina Lombarda espone a Roma

La factory creata dal critico d’arte Fabrizia Buzio Negri debutta nella capitale con una mostra ispirata al concept proposto dalla 57esima Biennale di Venezia

Arte - Mostre
pittori, quadri, dipinti, sculture

Sei artisti del gruppo Officina Lombarda, tra la Svizzera e Milano, espongono a Roma presso la Galleria Monogramma Arte Contemporanea, che aprirà a breve due nuove sedi a New York e Hong Kong.

La factory creata nel 2009 dal critico d’arte Fabrizia Buzio Negri, si presenta con sei suoi artisti dopo i successi in Italia e all’estero, in mostre a Berlino, Barcellona, Parigi, Mantova, Venezia ed EXPO Milano nella sede romana di Magutta.

L’esposizione con opere di Pierangela Cattini, Gladys Colmenares, Luca Ferrario, Luca Ghielmi, Martina Goetze e Massimo Sesia si muove nel concept proposto dalla 57esima Biennale di Venezia che si apre proprio negli stessi giorni con il tema: “VIVA ARTE VIVA”. Libertà Utopia Riflessioni per un nuovo UMANESIMO: dalla pittura alla scultura, dalla fotografia all’installazione, una nuova vitalità.

Gli artisti. Pierangela Cattini interpreta un mondo enigmatico di personaggi femminili con una tecnica mista d’effetto in una trasformazione rarefatta nel segno e in una luce abbagliante surreale. Gladys Colmenares, venezuelana, presenta l’astrazione in assemblages e pitture di varie tecniche, anche polimateriche, dove si incontrano felicità cromatica, invenzione, divertissement. Luca Ferrario, da Mendrisio, con la fotografia di inattesa liricità. “Una macchina fotografica, una modella, una sola luce ed uno sfondo nero”: il nudo femminile, ombra/luce tra visibile e invisibile. Luca Ghielmi trasmette emozioni di un personalissimo viaggio esistenziale, abbagliante in una sorta di stenografia bruciata dall’ansia. Velocizzato, con elaborazioni fotografiche digitali da web. Martina Goetze, da Amburgo, predilige l’uso del collage mixando colori acrilici ai più svariati materiali in un forte dialogo tra materia e colore. Figure femminili prendono vita in nuovi volumi. Massimo Sesia rende omaggio alla Pittura con i colori ad olio scelti accuratamente per espressioni tonali dove trova un suo spazio la luce. E’ una magia metafisica che fa rinascere natura e paesaggi.

ROMA|MARGUTTA
A cura di FABRIZIA BUZIO NEGRI
dal 5 al 18 maggio 2017
MONOGRAMMA ARTE CONTEMPORANEA – Via Margutta 102  – Roma
Info: +39 3355443223 (curatore); infomonogramma@gmail.com (galleria)
vernissage: venerdì 5 maggio, ore 18.30 – drink
catalogo in mostra

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 aprile 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.