“L’Europa offre migliaia di euro: non sprechiamoli”

Il presidente del Consiglio regionale Raffaele Cattaneo ha incontrato gli amministratori locali per spiegare le potenzialità dei fondi FESR. Centomila euro per favorire la ripresa

Raffaele Cattaneo incontra gli amministratori locali

«Ci sono tre miliardi di euro, di cui il 10% destinati al territorio varesino, che non possiamo lasciar svanire e che vanno impiegati bene». Il Presidente del consiglio lombardo Raffaele Cattaneo ha incontrato questa mattina, nella sede varesina della Regione in viale Belforte, una cinquantina tra amministratori e tecnici interessati a conoscere le possibilità di veder finanziati dai fondi europei progetti di sviluppo locali.

Si tratta dei fondi POR FESR 2014-2020 che stanno per esaurirsi: « Dopo questi finanziamenti certi e pronti per essere utilizzato – ha ammonito Cattaneo – non sappiamo cosa succederà. In Europa c’è chi spinge per distogliere questi fondi e destinarli a grandi progetti pensati e sviluppati da livello centrale da Bruxelles. Noi, invece, sosteniamo che la ripresa debba partire dal basso, dall’azione piccola ma decisa delle singole realtà territoriali. Per questo motivo occorre dimostrare che la ripresa può e deve partire dai territori».

Nel corso della mattinata si sono approfonditi ambiti e obiettivi: mettere in moto la crescita, incrementare la produttività del sistema locale, aumentare la competitività delle imprese anche attraverso l’innovazione.

Il sistema dei finanziamenti, pensati per ridurre le disparità territoriali tra i diversi paesi dell’Unione, si basa sul principio del cofinanziamento: un terzo dall’Unione, un terzo dal Governo e un terzo dall’ente locale.

«Il nostro Paese è un grande beneficiario di questi fondi, secondo solo alla Polonia. Dei 350 miliardi stanziati, un decimo arriva in Italia. L’UE deve mettere sul tavolo queste risorse per aiutare i territori, soprattutto attraverso progetti di sviluppo locale, tema che interessa amministrazioni e associazioni di categorie. In alcuni casi queste risorse sono l’unico modo per dare avvio a progetti di nuovo investimento. A Varese si tratta di circa 300 milioni, 100 milioni per quanto riguarda i fondi FESR».

Attualmente, i fondi giunti in Lombardia sono già stati impegnati per il 64%: sono stati premiati 431 progetti, ( di cui 27 in provincia di Varese) 3 accordi di programma e 2 convenzioni . Sono coinvolti 835 eni di cui 121 centri di ricerca

di
Pubblicato il 20 aprile 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.