Nemmeno uno spettatore, Mongiano va in scena nel teatro deserto

Poteva essere una serata da dimenticare, il noto attore l'ha trasformata in una poetica dichiarazione d'amore per il teatro

Giovanni Mongiano al Teatro del popolo
Giovanni Mongiano al Teatro del popolo

Un’appassionata dichiarazione d’amore verso il teatro, dedicata anche a tutti gli attori, compresi quelli pigri pigri, che oggi sempre più “leggono” in palcoscenico, invece di studiare “la parte” o improvvisare”.

Galleria fotografica

Giovanni Mongiano al Teatro del popolo 4 di 6

Questa frase, che si legge nella presentazione dello spettacolo “Improvvisazioni di un attore che legge“, scritto e interpretato da Giovanni Mongiano, in programma oggi al Teatro del Popolo di Gallarate, questa sera si è trasformata in un distillato di verità, e di poesia.

Il noto attore e autore teatrale, si è trovato davanti ad una platea completamente deserta. Nemmeno uno spettatore. In teatro solo lui, la cassiera e il tecnico dello spettacolo.

Poteva ingoiare l’amaro boccone, salutare tecnico e cassiera e andare a casa. Ma non è andata così.

L’amore, quando è vero amore, ti porta a fare cose apparentemente senza senso ma molto molto poetiche. E così Giovanni Mongiano è andato in scena ugualmente “e ha recitato – ci ha scritto Paola Vigna, il tecnico dello spettacolo – come se il teatro fosse pieno. Un grandissimo, non ha saltato nemmeno una battuta”.

Una vera, appassionata dichiarazione d’amore, che dal testo teatrale si è sostanziata in un bellissimo gesto.

A Giovanni Mongiano il nostro grande, personalissimo, applauso a scena aperta.

di mariangela.gerletti@varesenews.it
Pubblicato il 08 aprile 2017
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Giovanni Mongiano al Teatro del popolo 4 di 6

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da GMT

    … vorrei vedere un pubblico in sala,
    un’ora circa, una sera, a luci spente, in silenzio,
    a immaginare di contemplare uno spettacolo che non ha luogo

    per simmetria, per responsabilità, per passione verso l’arte e gli artisti che la animano

    … e clap clap clap, l’applauso liberatorio finale, all’unisono, come per incanto,
    poi tutti escono, commentando, scambiandosi impressioni
    e si torna a vivere