Pianificare e progettare, la Provincia vuole farlo insieme ai sindaci

Approvate le linee d’indirizzo per la revisione del piano territoriale di coordinamento provinciale”. Mariani: "inizia un percorso di riprogrammazione del territorio molto importante"

I segreti di Villa Recalcati (inserita in galleria)
I segreti di Villa Recalcati (inserita in galleria)

Le “Linee d’indirizzo per la revisione del piano territoriale di coordinamento provinciale” sono state approvate all’unanimità durante l’ultimo consiglio. E’ questo il primo atto del percorso che condurrà a riformulare buona parte dei contenuti del Piano, adeguandolo alle innovazioni normative apportate dalla legge regionale per il governo del territorio (l.r. n. 12/2005) dal 2008 in avanti e, più recentemente, dalla legge regionale per la riduzione del consumo di suolo (l.r. n. 31/2014).

Le linee di indirizzo specificano, pertanto, quali saranno le priorità tematiche sulle quali agire coerentemente con gli obiettivi regionali, ovvero: riduzione del consumo di suolo, individuazione degli ambiti per l’attività agricola di interesse strategico, aggiornamento del disegno di rete ecologica, in particolare alla luce dei contenuti del Piano Territoriale Regionale, anch’esso in fase di adeguamento in osservanza della legge sul consumo di suolo e di prossima adozione da parte del Consiglio regionale.

«Con il voto unanime del Consiglio inizia un percorso di riprogrammazione del territorio molto importante e che vogliamo sia condiviso con i Comuni, i Sindaci e gli amministratori – ha spiegato il Consigliere provinciale al Territorio Valerio Mariani –. L’obiettivo è dare a tutte le amministrazioni uno strumento di pianificazione aggiornato e che consenta a tutti i Comuni di poter tradurre nel concreto la salvaguardia ambientale, ma anche uno sviluppo economico sociale in grado di valorizzare al meglio, e in modo più sostenibile, le potenzialità dei nostri territori».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 aprile 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.