Rfi investe 10 milioni: nasce la nuova stazione di Varese

La società delle ferrovie costruirà nuovi marciapiedi, un altro binario, e arriveranno anche dei negozi. Accordo con il Comune

Rfi investirà 6 milioni di euro per ammodernare l’interno della stazione dello stato di Varese, e altri 4 milioni per i binari (tra cui un nuovo mezzo binario tronco e nuovi materiali rotabili). Nel 2018, con l’arrivo della tratta italosvizzera Arcisate Stabio si apre una nuova vita per la stazione ferroviaria e i vertici di Rfi lasciano capire che diventerà anche sede di negozi, come i più moderni snodi italiani. I lavori saranno realizzati gradualmente per consentire il regolare svolgimento del servizio ferroviario. L’annuncio è stato dato oggi e anche il Comune di Varese è coinvolto. E’ stato firmato un accordo che prevede un tavolo di lavoro congiunto sui tempi di progettazione ed esecuzione delle opere (termine entro la fine del 2018) e una regia comune da estendere anche al futuro intervento sull’area esterna alle stazioni. Quest’ultimo, com’è noto, dipende da quando il Governo sbloccherà il Fondo periferie e interesserà il quartiere di Giubiano e la zona delle strade limitrofe. Per ora, tutto tace. 

Galleria fotografica

Rfi stazione varese 4 di 7

L’ELENCO DEGLI INTERVENTI

abbattimento delle barriere architettoniche con l’installazione di ascensori e rampe, innalzamento dei marciapiedi a 55 cm (standard europeo per i servizi ferroviari metropolitani) per facilitare l’accesso ai treni, riqualificazione del fabbricato e del sottopasso, rinnovo e potenziamento degli impianti di informazione ai viaggiatori e dell’illuminazione.

Rfi stazione varese

IL PROTOCOLLO

Si parte quindi con i soldi di Rfi, ed è già molto. La stazione di Varese sarà riqualificata grazie ad un progetto di miglioramento complessivo che la renderà più moderna ed efficiente. L’ambizione comune è che “il comparto delle stazioni cambi aspetto nell’ambito di un restyling complessivo dell’area“. Il “Protocollo d’intesa per sviluppare interventi coordinati e collaborazioni nel comparto stazioni di Varese” è stato firmato dal sindaco dal sindaco di Varese Davide Galimberti, dal responsabile Lombardia di Fs sistemi urbani Enrico Leopardi e dal direttore produzione Lombardia di Rfi Vincenzo Macello

I COMMENTI 

“La riqualificazione della stazione – ha dichiarato il Direttore Produzione della Lombardia di RFI Enzo Macello – rappresenta un ulteriore passo del percorso di proficua collaborazione intrapreso con il Comune di Varese per convertire sempre più viaggiatori all’utilizzo del mezzo pubblico. La mobilità integrata è infatti uno dei pilastri del piano industriale del Gruppo FS Italiane. Con questi interventi – ha proseguito Macello – realizziamo un’opera che, oltre a migliorare il servizio ferroviario, potrà garantire una migliore accessibilità della stazione, offrendo a viaggiatori e frequentatori migliori servizi ed elevati standard qualitativi”.

Per il Responsabile della Lombardia di FS Sistemi Urbani Enrico Leopardi “con questo protocollo d’intesa il Gruppo FS Italiane riconosce la valenza del nuovo disegno urbano del “comparto stazioni” risolvendo il problema del collegamento fra i due terminal ferroviari di RFI e Ferrovie Nord e valorizzando le aree coinvolte attraverso il loro tangibile recupero per la città”.

“La Stazione di Varese nei prossimi mesi, grazie al completamento dell’Arcisate Stabio, cambierà radicalmente, diventando un nodo strategico di quel passaggio che dall’Europa porta in Italia – dichiara Davide Galimberti, sindaco di Varese -. Saremo una grande stazione di transito per le persone, i saperi, gli investimenti e la cultura. L’amministrazione vuole assolutamente accompagnare questo percorso con una profonda riqualificazione dell’intero comparto stazioni in modo da dare una prospettiva Europea e da grande città a tutta l’area. Questo sarà il nostro biglietto da visita, la nuova porta della città. Per questo sono molto soddisfatto e ringrazio RFI per l’accordo che sigliamo oggi. Grazie all’investimento per il miglioramento della stazione di Varese potremo avere una struttura moderna ed efficiente”.

Tra i passaggi dell’accordo firmato oggi, l’amministrazione si impegna a garantire la celerità per la realizzazione degli interventi che verranno effettuati nell’area delle stazioni. Si impegna inoltre a coordinarsi con i vari soggetti perché gli interventi in programma siano il più possibile omogenei ed integrati e a stabilire insieme un cronoprogramma delle azioni per evitare sovrapposizioni o interferenze.

Erano presenti tra gli altri anche i parlamentari Maria Chiara Gadda e Daniele Marantelli, la giunta comunale quasi al completo, il consigliere regionale del Pd Alessandro Alfieri

di roberto.rotondo@varesenews.it
Pubblicato il 21 aprile 2017
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Rfi stazione varese 4 di 7

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.