11 associazioni solidali invitano tutti al ballo (nessuno escluso)

Undici associazioni solidali di Saronno insieme in un’iniziativa “controcorrente” all’interno di “Associazioni in piazza 2017”, la tradizionale kermesse di maggio nelle vie del centro di Saronno

varie
foto varie di eventi vari

Undici associazioni solidali di Saronno insieme in un’iniziativa “controcorrente” all’interno di “Associazioni in piazza 2017”, la tradizionale kermesse di maggio nelle vie del centro di Saronno.

Si chiama “Tutti invitati al ballo (nessuno escluso)”, in chiaro riferimento al tema dell’appuntamento, il “gran ballo”, per l’appunto.

Ma con una “parentesi” non trascurabile, perché riporta al tema dell’esclusione sociale, che caratterizza l’iniziativa comune di questi gruppi.

Tutti, o quasi, saranno presenti in sette stand collocati in via Garibaldi. Ciascuno dei quali sarà caratterizzato dalla presenza di un personaggio in forma di sagoma, con un fumetto che riporta diverse farsi dall’incipit comune: “Non sono escluso se…”, poi declinata in diverso modo da ogni associazione.

“Vogliamo trasmettere ai cittadini, a partire dai più piccoli, un forte messaggio contro l’esclusione dalla società di un numero sempre maggiore di persone. E anche proporre alcune vie possibili per evitare l’esclusione”. La singolare presenza sarà interattiva: i cittadini potranno fotografarli accanto alle sagome preferite ed inviare il loro scatto ad un hashtag, che raccoglierà la loro testimonianza.

Ma non è finita qui: le associazioni propongono anche un'iniziativa culturale comune, che si svolgerà in via Garibaldi durante “Associazioni in piazza”, dalle ore 17: un’esibizione del coro africano “Sahuti wa Afrika”, formato da migranti presenti sul territorio . “Una realtà da tempo conosciuta anche a Saronno”, sottolineano gli organizzatori, "dove il coro si trova a provare i suoi canti (presso l’Istituto Padre Monti) e dove ogni anno tiene un concerto dei suoi canti tradizionali sotto Natale”.

Ci sarà da ballare, con tanta Africa presente, assicurano le associazioni, capitanate dal Distretto dell’economia solidale della provincia di Varese: il coro africano conta infatti quasi trenta componenti!

Attac Saronno, Centro d’Incontro, Centro Recupero Arti e Mestieri, Distretto Economia Solidale della provincia di Varese, Emergency Gruppo di Saronno, Gruppi di Acquisto Solidale di Saronno, Gruppo Alice, Gruppo Pé no Chao, IDeA, Il Sole Onlus, Rete Radié Resch.

di tommaso.guidotti@varesenews.it
Pubblicato il 06 maggio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.