A Uboldo è tempo di Palio

Tutto pronto per l'iniziativa che viene realizzata da 150 volontari e che è molto sentita in paese

palio uboldo
palio uboldo

“Sei il Palio” è il leit motiv della trentesima edizione del Palio di Uboldo che si aprirà sabato 10 giugno prossimo con la sfilata, la cerimonia di apertura e i primi giochi che ci daranno la prima classifica del Palio.

Giunto alla trentesima edizione, il Palio anche quest’anno sarà un mix di tanti ingredienti che coloreranno per una settimana Uboldo: giochi tutte le sere, spettacoli imperdibili, cucina tutte le sere aperta dalle 19.30 con il menù classico nei weekend e da lunedì a giovedì un tributo gastronomico: il lunedì la serata sarda, il martedì un “Giro d’Italia”, il mercoledì l’omaggio alla Valtellina e il giovedì sera per la prima volta ci sarà la “Serata USA” con il vero pulled pork fatto all’americana. Il tutto si chiuderà poi con la grande cerimonia finale di domenica 18 giugno e i soliti, splendidi, fuochi d’artificio.

Dopo il successo della passata edizione con migliaia di spettatori ogni sera, come ormai tradizione, anche quest’anno il Palio regalerà emozioni con una sfida all’ultimo gioco tra i detentori del Palio, il San Cosma di Agostino Mancinotti, e le altre tre Contrade: Bell, capitanato da Silvia Legnani, Taron, con Vincenzo Fiore al debutto in veste di capitano, e il Lazzarett guidato da Enrico Brignani.

Inoltre il 10 giugno, durante la cerimonia di apertura, sarà svelato anche il nuovo trofeo creato dal grande maestro e artista Fabrizio Vendramin ed offerto dall’Amministrazione Comunale dopo che le tre vittorie del San Cosma, hanno visto assegnare definitivamente il trofeo che dal 2010 attendeva una sua sede definitiva.

Dalla sua ripresa nel 2005 il Palio ha sostenuto e contribuito le diverse opere parrocchiali. Negli anni tra il 2005 e il 2008 attraverso il Palio si è potuto sistemare l’Oratorio con il rifacimento del bar, del campo di terra e del muretto. Dopo il 2008 il Palio ha contribuito al rifacimento di tutti i serramenti delle aule dell’Oratorio, il rifacimento del pavimento della nostra Chiesa Parrocchiale con la predisposizione del calorifero a pavimento e quest’anno contribuirà fattivamente al rifacimento del tetto della Chiesa Parrocchiale.

La preparazione del Palio inizia a settembre e quindi quello che si presenterà davanti agli occhi degli spettatori, come sempre, saranno 9 mesi di lavoro intenso, 5 mesi di allenamenti delle Contrade, 150 volontari veri che gratuitamente offriranno la loro opera senza dimenticare gli almeno 500 contradaioli tra capitani, consiglieri, atleti e collaboratori delle Contrade.
Questi sono alcuni numeri di un’edizione che si presenta fin da ora come la più emozionante di sempre. A Uboldo è tempo di Palio!

di manuel.sgarella@varesenews.it
Pubblicato il 31 maggio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.