A Villa Toeplitz la giornata mondiale del lavoro a maglia

Per la giornata mondiale, che quest'anno è domenica 11, Varese in… maglia ha preparato una giornata speciale: dedicata agli ultimi, ma con amici come Paolo Migone e Ricky Cellini

Giornata del lavoro a maglia a villa Toeplitz

Per la giornata mondiale del lavoro a maglia in pubblico, che quest’anno cade domenica 11 giugno, l’associazione Varese in… maglia ha preparato un incontro speciale, dedicato agli ultimi. In quel giorno infatti sono tutti invitati a fare coperte che verranno consegnate ai poveri.

Una giornata presentata dalla vulcanica presidentessa dell’Associazione, Antonia Calabrese, nelle sale del comune di Varese, che ha dato il patrocinio alla manifestazione.

«Una manifestazione a cui ha subito aderito anche Andos e la casa Maria Ausiliatrice, ma anche molti amici che hanno contribuito a renderla piena di eventi» ha sottolineato Antonia consegnando un gufetto coi colori di Varese,  rigorosamente fatto a maglia come regalo per il sindaco Davide Galimberti.

«Siamo contenti del fatto che le persone possano fare del bene in allegria – Ha commentato Galimberti – Ho partecipato ad alcuni momenti, con loro, veniva voglia di trattenersi. Inoltre abbiamo apprezzato il vostro modo di fare solidarietà, quello di mettersi insieme. Il vostro spirito collaborativo e l’apertura a tutti è lodevole e siete un simbolo». Una delle principali caratteristiche dei raduni del venerdì dell’associazione, infatti, è quello di fare del bene anche alle persone che vi partecipano: regalando un pomeriggio di aggregazione e serenità, oltre che una motivazione più che nobile alle sferruzzate.

Giornata del lavoro a maglia a villa Toeplitz

I ringraziamenti degli organizzatori (o, per meglio dire, dell organizzatrici) sono andati anche a Michele Todisco di Coopuf, che gestisce il bar di villa Toeplitz: «Siamo ben felici di ospitarvi – ha risposto Todisco – Per farvi conoscere la realtà che conduciamo da quasi due anni». Il bar di Villa Toeplitz diventerà inoltre, per questa estate, la “residenza estiva” di Varese in maglia: ospiterà infatti il loro raduno del venerdì.

L’evento dell’11 giugno è organizzato totalmente dalle partecipanti all’associazione, senza alcun sostegno esterno: «Se volete contribuire per noi, questa volta la lana c’è già – ha sottolineato Calabrese – In compenso abbiamo bisogno di fondi per pagare le spese accessorie all’evento, se chi può, per quel che può, contribuisse quando verrà a trovarci ne saremo ben felici».

Quello che va pagato sono le spese vive, di organizzazione: gli eventi invece sono stati organizzati anche con artisti importanti che però si prestano in maniera del tutto volontaria: «E’ un programma pazzesco, a costo zero, con amici che hanno chiesto di venire. È stato meraviglioso – spiega Antonia – Un programma che diventa ogni giorno più grande e nato dal nulla»

IL PROGRAMMA

Il programma, in effetti, è davvero denso di avvenimenti: si comincia alle 10 aprendo il magliaraduno, dove ci si potrà trovare insieme a sferruzzare, ma anche a imparare i primi rudimenti o perfezionarsi, per tutta la giornata.

Alla stessa ora comincia il mercatino solidale di manufatti, a cui parteciperanno le associazioni di volontariato che lo desiderano. Nello stesso momento partiranno anche i laboratori creativi fatti con la lana per i bambini, a cura di SpeedyCreativa, alias Barbara Parietti.

Per tutto il giorno ci sarà anche il fotografo di Photo e Phone, che permetterà di stampare in diretta le vostre foto realizzate durante la festa.

Alle 13 arriverà Paolo Migone, e farà “Riso a Tavola“: un pranzo spettacolo pieno di divertimento con un amico di lunga data di Varese in maglia. Il pranzo, il cui clou sarà un bel risotto ma sarà un vero pranzo anche se a offerta libera (verrà consigliata una cifra minima per pagare le spese vive) per motivi organizzativi va prenotato, al 348.3628960. Durante il pranzo l’artista Max Fontana realizzerà in diretta un’opera, che donerà all’associazione.

Alle 14,30 un laboratorio-teatro del teatro Drao con Clarissa Pari mentre alle 16.30 ci sarà un esibizione di pizzica del Salento.

Poiché la giornata sarà dedicata, a Penny colonna e mascotte dell’associazione recentemente scomparsa, sarà Ricky Cellini suo cugino e artista di lunga fama, insieme a Valerio Baggio, a chiudere la giornata con un concerto acustico all’ora dell’aperitivo: alle 18,30 ci sarà “Ricordando Penny”.

In caso di maltempo, la giornata sarà rinviata alla domenica successiva: uniche eccezioni quelle di Migone e Cellini, che non potranno spostare la data. Il primo non potrà rinviare la data, il secondo sposterà invece il concerto alle cantine Coopuf, quella sera stessa.

di stefania.radman@varesenews.it
Pubblicato il 25 maggio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.