Al Giro è il giorno di Rolland, i big stanno a guardare

Il francese vince in solitaria dopo aver staccato i compagni di fuga. Maglia rosa e big a 8'. Ma giovedì sarà ancora battaglia

pierre rolland ciclismo giro d'italia
Presentazioni, gare giovanili, squadre, corridori di ciclismo in provincia di Varese

Tappa interlocutoria ma vincitore di prestigio nella 17a tappa del Giro d’Italia, la Tirano-Canazei di 219 chilometri. A conquistare il traguardo per primo è stato il francese Pierre Rolland, ex astro nascente del ciclismo francese che non ha forse confermato le aspettative che in passato c’erano su di lui ma che rimane un gran bell’interprete di questo sport.

Rolland, già applaudito a Varese in occasione di un paio di Tre Valli, faceva parte della fuga piuttosto variegata che ha animato la tappa. Il suo attacco è arrivato a circa 8 chilometri dall’arrivo e gli ha permesso di staccare i compagni di azione, che non hanno trovato il giusto accordo e quindi non sono riusciti a riprendere il capitano della Cannondale-Drapac. Al secondo posto, con 24″ di ritardo, altro corridore prestigioso, l’ex iridato portoghese Rui Costa (UAE) che ha preceduto nella volata ristretta Izaguirre. Italiani ancora in ombra.

Il gruppo della maglia rosa non ha forzato, anche in virtù della battaglia di ieri e di un percorso faticoso all’inizio (Aprica e Tonale) ma abbastanza traquillo nella seconda metà. Dumoulin, Nibali, Quintana e gli altri uomini di classifica sono arrivati a quasi 8′: tutto invariato nella graduatoria generale.

Domani – giovedì 25 – si torna in montagna con una frazione breve ma intensa da Moena a Ortisei: cinque i GPM con – nell’ordine – Pordoi, Valparola, Gardena, Pinei e Pontives, quest’ultimo un prima categoria a 4 chilometri dall’arrivo. Potrebbe accadere di tutto, ma per scalzare Dumoulin (mal di pancia permettendo) servirà anche fantasia, non solo gambe.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 24 maggio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.