All’Insubria una settimana dedicata al tango

Parte la seconda edizione della “Settimana dedicata al Tango e alla cultura argentina”. La manifestazione, che avrà luogo dal 20 al 28 maggio, si articola in numerosi eventi pubblici

Tango de mi Buenos Aires (inserita in galleria)

Con lo slogan “Per un Tango giovane” parte a Varese la seconda edizione della “Settimana dedicata al Tango e alla cultura argentina”. La manifestazione, che avrà luogo dal 20 al 28 maggio, si articola in numerosi eventi pubblici – mostre, conferenze, musica e danze argentine, concerti e spettacoli, proiezioni in vari spazi della città e della provincia – con l’obiettivo di divulgare la cultura argentina nella città di Varese.

UNA SETTIMANA DEDICATA AL TANGO, PENSATA PER LE NUOVE GENERAZIONI

La seconda edizione della Settimana del Tango e della cultura argentina vuole essere un tributo alle nuove generazioni di musicisti, cantanti, ballerini, studiosi e appassionati amanti del Tango argentino che, dopo Astor Piazzolla, artefice indiscusso dell’ultima rivoluzione del Tango, si pongono l’obiettivo di riscrivere la storia del “fenomeno più originale del Plata”, come lo definì Ernesto Sabato.

La manifestazione, organizzata dall’Università degli Studi dell’Insubria e dall’associazione culturale El Hogar del Tango di Varese, in collaborazione con il Comune di Solbiate Arno e con l’Associazione ImmaginArte di Varese, è stata realizzata con il coordinamento di Sabatino Annecchiarico, ideatore dell’intera manifestazione e membro del Centro di Ricerca sui Fenomeni Linguistici e Culturali del Dipartimento di Scienze Teoriche e Applicate, corrispondente per l’Italia dell’Accademia Porteña del Lunfardo, membro di El Hogar del Tango. L’evento è patrocinato dal Consolato argentino in Milano, dall’Accademia Porteña del Lunfardo, dall’Accademia Nazionale del Tango di Buenos Aires, dal Comune di Barasso.

eventi Varese

IL TANGO, UN GEMELLAGGIO ARGENTINO – ITALIANO

«Si tratta di un’occasione fondamentale –  spiega Alessandra Vicentini, direttrice del Centro di Ricerca sui Fenomeni Linguistici e Culturali dell’Università degli Studi dell’Insubria – per ricordare quanto il tango sia il prodotto di un incontro fra la comunità argentina e quella italiana, fra diverse lingue e popoli. Una storia di integrazione tramite un processo migratorio che dovrebbe far riflette tutti noi, e in primis i più giovani, una storia in cui il tango ha dato vita a uno dei canali espressivi del sentimento di un popolo, quello argentino, che è passato attraverso rivolgimenti storici e sociali del tutto particolari».

Ricordando che: « Hanno rivoluzionato il tango sempre dei migranti italiani: il che apre molti discorsi sul legame tra Italia e Argentina su questo argomento, e sul ruolo della popolazione migrante in una nazione» ha sottolineato Sabatino Annecchiarico.

MOLTI EVENTI IN CINQUE COMUNI DIVERSI

Il programma è particolarmente ricco, con iniziative aperte a tutta la cittadinanza. Si inizia sabato 20 maggio con una “Gran Milonga” in Piazza Monte Grappa, dove tutti potranno ballare liberamente il tango dalle 19.00.

Il 24 maggio, alle 14.30, l’Università degli Studi dell’Insubria ospiterà, nell’Aula Magna ‘Granero-Porati’ di via Dunant 3, il cantante italo-argentino Diego Lemmi Moreno, che vanta importanti collaborazioni internazionali ed è autore del volume biografico, unico in Italia, “Il mio Don Carlos Gardel”. Si confronterà con Gianmarco Gaspari, docente di Lingua e letteratura italiana e Presidente del corso di Laurea in Scienze della comunicazione, su due fra le figure più significative della cultura argentina di ogni tempo, Carlos Gardel, icona del tango argentino, la cui voce è stata dichiarata dall’UNESCO patrimonio dell’umanità, e il grande poeta Jorge Luis Borges. L’iniziativa è aperta a tutti gli studenti e alla cittadinanza.

Il 25 maggio, festa nazionale per l’indipendenza argentina, si terrà nell’Aula Magna di via Ravasi dell’Università degli Studi dell’Insubria il Concerto-spettacoloArgentina sola andata… e poi Tango!”, dedicato alle scuole secondarie di Varese e provincia. “I Piccoli Musici del Tango”, orchestra di giovani musicisti varesini costituita ad hoc per l’iniziativa e diretta dal maestro Carlo Taffuri dell’Associazione ImmaginArte di Varese, condurranno il pubblico in un racconto storico-culturale in musica sulle origini italiane del tango, a partire dai nostri migranti che, agli inizi del ‘900 si imbarcarono carichi di sogni e speranze alla volta dell’Argentina, portando con sé culture, dialetti regionali e repertori popolari che fecero da importante sostrato per la nascita e lo sviluppo del tango.

Un’altra importante iniziativa in programma è l’inaugurazione di una biblioteca appositamente dedicata al tango e alla cultura argentina a Solbiate Arno, i cui testi verranno messi in rete e potranno essere utilizzati su tutto il territorio nazionale. Sarà inaugurata in presenza delle autorità il 24 maggio sera. Con l’occasione sarà allestita anche la mostra “Huellas en el mar” (Impronte nel mare) del pittore argentino Roly Arias, che terrà una dimostrazione di pittura per il pubblico ispirato dal canto e dalla musica dal vivo eseguita da Diego Lemmi Moreno.

Sono previste anche la proiezione del film “Tango”, il capolavoro di Carlos Saura con fotografia di Vittorio Storaro, che nel 1998 fu in nomination agli Oscar come miglior film straniero, nell’Aula Magna “Granero-Porati” dell’Università, il 22 maggio alle 20.30. Verrà poi presentato un  libro dedicato al tango, “Tango Tano, i migranti italiani nel tango argentino”, di Sabatino Annecchiarico il 27 maggio alle 11 presso la Galleria Ghiggini di Varese e, soprattutto, il concerto di Otros Aires, gruppo argentino che testimonia la “rivoluzione elettrica” e più contemporanea del tango, con un’unica data in Italia concessa appositamente alla Settimana che si terrà il 26 maggio sera al “La Marna” di Sesto Calende.

La manifestazione si concluderà alla Casa del Sole a Barasso il 28 maggio, per un pranzo a base di Asado (grigliata argentina), con musica e danze all’aria aperta, in presenza delle Autorità e degli Enti organizzatori e co-organizzatori dell’intera Settimana.

Durante le iniziative della Settimana del Tango sarà lanciato un concorso per selezionare dieci coppie di giovani da “iniziare” alla cultura argentina e al ballo del tango, con appositi corsi e incontri a partire dall’autunno 2017. Per candidarsi mandare una e-mail a: elhogardeltango@gmail.com.

IL PROGRAMMA

SABATO 20, dalle ore 19.00 – Piazza Monte Grappa (Varese) GRAN MILONGA SENTIMENTAL di benvenuto per La Settimana del Tango e della Cultura Argentina a Varese.

LUNEDÌ 22, ore 20.30 – Aula Magna ‘Granero-Porati’, via Dunant 3, Università degli Studi dell’Insubria (Varese) PROIEZIONE DEL FILM “Tango” di Carlos Saura (1998).

MARTEDÌ 23, ore 10.00 – Sala Polivalente Biblioteca comunale di Solbiate Arno, via Chinetti 11, Solbiate Arno APERTURA MOSTRA DI PITTURA “Huellas en el mar” (Impronte nel mare) del pittore argentino Roly Arias.

MERCOLEDÌ 24 – ore 14.30 – Università degli Studi dell’Insubria, Aula Magna “Granero-Porati”, Via Dunant 3 (Varese) INCONTRO “Tra Gardel e Borges. Tango e cultura argentina”, con Diego Lemmi Moreno e Gianmarco Gaspari.
– ore 18.30 – Sala Polivalente Biblioteca Comunale di Solbiate Arno, via Chinetti 11, Solbiate Arno INAGURAZIONE DELLA BIBLIOTECA dedicata al Tango e alla cultura argentina. Il pittore argentino Roly Arias dipingerà ispirato al canto e dalla musica eseguita dal vivo da Diego Lemmi Moreno.

GIOVEDÌ 25 – Ore 10.00 – Università degli Studi dell’Insubria, Aula Magna via Ravasi 2 (Varese) CONCERTO-SPETTACOLO “Argentina sola andata… e poi Tango!”, con I Piccoli Musici del Tango, diretti dal M° Carlo Taffuri dell’Associazione ImmaginArte di Varese, e con la partecipazione della cantante italo-argentina Paola Fernández dell’Erba e dei ballerini Pietro Ripoli e Marta Buccoliero.
– dalle ore 21.00 – TANGO ILLEGAL, bar Cuba, via Francesco del Cairo 4, Varese.

VENERDÌ 26, ore 22.00 – Salone “La Marna”, Sesto Calende (Varese) CONCERTO e MILONGA di Otros Aires, unica data italiana.

SABATO 27 – ore 11.00 – “Galleria Ghiggini”, via Albuzzi 17 (Varese) PRESENTAZIONE DEL LIBRO “Tango Tano, i migranti italiani nel tango argentino”, di Sabatino Annecchiarico.
– dalle ore 21.30 – Il Melograno, via Novara 25, Castellanza, Varese GRAN MILONGA.

DOMENICA 28, ore 12.00 – Casa del Sole, Via Al Piano 8 (Barasso) Manifestazione conclusiva ‘Asado criollo pampeano (tradizionale grigliata argentina)’, musica e danze.

Per info e prenotazioni per gli eventi che richiedono l’iscrizione: elhogardeltango@gmail.com.

di stefania.radman@varesenews.it
Pubblicato il 18 maggio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.