Attentato a Manchester: un minuto di silenzio nelle scuole

Il Ministro Fedeli ha inviato una circolare con l'invito a commemorare le giovani vittime. Al Ferraris, il preside ha letto il messaggio di cordoglio

Esplosione a Manchester

Un minuto di silenzio è stato osservato questa mattina al liceo Ferraris di Varese.

Il ministro Fedeli, che sta partecipando alla manifestazione della legalità a Palermo, ha inviato una circolare a tutti i dirigenti scolastici per sollecitare un gesto di commemorazione delle vittime di Manchester. Una richiesta arrivata in tarda mattinata e che non ovunque è stata attuata alle 12 come richiedeva il Ministro ma che verrà osservata in futuro, assicurano altri dirigenti.

Il presiede del Ferraris Carcano ha anche letto il testo scritto dal Ministro Fedeli: «In questa giornata importante, in cui in tutta Italia ricordiamo, insieme a migliaia di ragazze e ragazzi, le stragi di venticinque anni fa per dire no a qualsiasi forma di violenza, ho trovato giusto ricordare le vittime di Manchester all’arrivo a Palermo. Ho voluto dire alle studentesse e agli studenti che era successa una cosa grave e violenta per rafforzare in loro la convinzione che ogni forma di violenza va contrastata. Anche questa è scuola.Per lo stesso motivo chiediamo un minuto di silenzio alle 12.00 in tutte le scuole, per portare il pensiero a quelle giovani e quei giovani che erano ad ascoltare un concerto. E che mentre ascoltavano un linguaggio di pace, la musica, sono rimasti vittime di questa grave violenza».        

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 maggio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.