Atti vandalici alla sede del Pd, la condanna di Partecipare Insieme 2.0

La presa di posizione del gruppo politico che appoggia Laura Cavalotti, contro gli atti vandalici che nei giorni scorsi hanno colpito la sede del Partito Democratico

Sergio Beghi

La presa di posizione del gruppo politico che appoggia Laura Cavalotti, contro gli atti vandalici che nei giorni scorsi hanno colpito la sede del Partito Democratico:

Partecipare Insieme 2.0 condanna fortemente l’atto intimidatorio avvenuto la notte scorsa verso la sede cittadina del Partito Democratico; queste azioni, compiute vigliaccamente, con il buio, evidenziano prima di tutto la paura di chi le compie, ma anche l’incapacità di questi di confrontarsi sulle idee e sulle proposte, così come vuole la libertà della democrazia, che con tanti sacrifici il popolo italiano si è conquistato e che oggi viene messa in discussione da chi preferisce la prepotenza e le minacce.

Al partito Democratico cittadino ed al suo segretario va tutta la nostra solidarietà ed il nostro impegno per la difesa dei diritti civili, che devono sempre essere garantiti a tutti: alle famiglie tradatesi, alle donne e agli uomini nostri concittadini, ai lavoratori e ai pensionati, ma soprattutto a ciascuno dei più deboli.

Vogliamo inoltre ricordare, che via S. Stefano 9 è anche la sede del comitato elettorale della coalizione, che vede uniti Partecipare insieme 2.0, il Partito Democratico e Sinistra per Tradate, per sostenere la candidatura per la rielezione a sindaco di Laura Cavalotti. Il gesto dei teppisti politici esprime la propria minaccia verso Laura alla quale, ancora di più oggi, esprimiamo il nostro sostegno e la volontà di non piegarci mai a coloro che usano la violenza e l’arroganza per tentare di spegnere la voce di chi vive con dedizione e coraggio l’impegno civico per perseguire il bene comune.

di
Pubblicato il 27 maggio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.