Boom di pagamenti online per la Tari

A 4 settimane dalla scadenza della prima rata della Tari, prevista per il 31 maggio, il 15% dei contribuenti iscritti a LINKmate ha già effettuato il versamento,

municipio gallarate comune apertura
municipio gallarate comune apertura

A Gallarate i contribuenti Tari iscritti a LINKmate hanno ricevuto sulla loro casella di posta elettronica un avviso riguardante la Tari 2017.

Dopo una settimana dalla ricezione di questo avviso, già 523 contribuenti hanno pagato la Tari, utilizzando PagoPA, il canale dei pagamenti della pubblica amministrazione. L’utilizzo di LINKmate e di PagoPA consente ai gallaratesi di ottenere due bonus di 5 euro ciascuno sul totale dell’importo della Tari.

A 4 settimane dalla scadenza della prima rata della Tari, prevista per il 31 maggio, il 15% dei contribuenti iscritti a LINKmate ha già effettuato il versamento, con un incasso per l’ente di oltre 40mila euro, di cui 12mila solo nella prima giornata. Un risultato sorprendente per il Comune di Gallarate. «Ai contribuenti iscritti a LINKMATE- spiega Michele Colombo, dirigente del settore Risorse Economiche e Finanziarie del Comune- non mandiamo l’avviso cartaceo. Abbiamo inviato loro una mail giovedì 27 aprile per avvisarli che su Linkmate trovano la bollettazione Tari 2017 e che hanno uno sconto di 5 euro sulla tassa. E, se i cittadini pagano la tassa online tramite PAGOPA, con carta di credito o bonifico bancario, ottengono un altro bonus di 5 euro. Per i contribuenti che sfrutteranno entrambe le possibilità- LINKmate e Pagopa- ci saranno, dunque, 10 euro di sconto. Con Linkmate i cittadini possono anche scaricare sia l’avviso di pagamento sia l’F24. C’è quindi la possibilità di effettuare il versamento sul canale PagoPA mediante l’utilizzo dell’avviso di pagamento, usufruendo del bonus per PagoPA. Per i contribuenti LINKmate che utilizzeranno solo l’F24 scaricato dalla piattaforma, c’è il bonus LINKmate di 5 euro. Moltissimi contribuenti si sono attivati in tempo reale. PagoPA li incoraggia a pagare. E’ un canale- conclude Colombo- che agevola la velocità del rapporto e, nello stesso tempo, facilita l’incasso per il Comune, senza alcuna effettiva operatività».

I gallaratesi iscritti a Linkmate, lo sportello telematico di Advanced Systems, sono già 3462, di cui 262 solo nell’ultima settimana. L’alto numero di iscrizioni negli ultimi giorni dimostra che l’ utilizzo di Linkmate, con i benefici che ne derivano, è una possibilità molto apprezzata dai gallaratesi, che si sta diffondendo velocemente, anche grazie al “passaparola”.

«Nel mese di aprile -spiega l’assessore alle Finanze Moreno Carù – ė stata effettuata la bollettazione della Tari 2017 per tutti i contribuenti con l’emissione di oltre 25mila 600 bollettini con la possibilità di pagamento attraverso il sistema PagoPA, il dato ci pone tra i primi se non il primo Comune d’Italia. Si pensi infatti che Milano, in via sperimentale, uscirà con appena un migliaio di bollettini».

«Ci è sembrato giusto- aggiunge il numero due dell’esecutivo – incentivare l’adesione al sistema perché è importante abituare tutti all’uso di tecnologie che aiutano a rendere più facile e immediato il “rapporto” tra cittadino ed ente pubblico. E poi, dato non secondario, smaltendo le code agli sportelli daremo la possibilità ai nostri impiegati, che ringrazio, di avere più tempo per le attività di back office».
«La scadenza della prima rata della Tario 2017 – prosegue il vicesindaco di Gallarate-, è stata fissata per il 31 maggio e la seconda per il 31 ottobre. Ci sarà tuttavia la possibilità di pagare tutto anche in un’unica soluzione entro il 31 ottobre».

Prima dell’estate sarà attivato PagoPA anche per le mense scolastiche e gli asili nido o per i rimborsi dovuti al Comune. «A luglio, con la probabile liberalizzazione – conclude l’esponente della giunta di centrodestra – valuteremo se sarà possibile utilizzare PagoPA anche per Imu e Tasi».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 maggio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.