Chiedeva soldi in cambio del permesso di prostituirsi, 30enne in manette

La donna, residente in provincia di Varese, era arrivata a chiedere fino a 200 euro a settimana e sono almeno 6mila quelli estorti negli ultimi 3 anni

carabinieri luino generica pattuglia
Immagini di carabinieri

Era arrivata a chiedere fino a 200 euro la settimana per concederle di prostituirsi nel territorio del comune di Lomazzo.

Una donna di 30 anni di nazionalità rumena e residente in provincia di Varese è stata arrestata dai carabinieri della Stazione di Lomazzo con l’accusa di estorsione e sfruttamento della prostituzione.

Le manette sono scattate a seguito delle indagini sui suoi rapporti economici con una connazionale di 31 anni vittima, secondo le accuse, di continue richieste di denaro. I carabinieri hanno ricostruito che in tre anni le avrebbe sottratto circa 6mila euro.

Ora la 30enne è stata fermata e portata in carcere a Como a disposizione dell’autorità giudiziaria ma si indaga per capire se in questo meccanismo non fossero finite anche altre ragazze.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 maggio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.