Colombo: “Abuso di potere? È solo folklore di chi pensa di batterci con le polemiche”

Il sindaco di Sesto Calende Marco Colombo porta la sua versione di quanto accaduto nel consiglio del 4 maggio culminato con l’espulsione del consigliere comunale di Insieme per Sesto Michele Pizzini

marco colombo sesto calende

«Non c’è stato nessun abuso di potere solo un allontanamento dal Consiglio comunale determinato dal comportamento inaccettabile di alcune persone». Il sindaco di Sesto Calende Marco Colombo porta la sua versione di quanto accaduto nel consiglio del 4 maggio culminato con l’espulsione del consigliere comunale di Insieme per Sesto Michele Pizzini.

«Il consigliere Pizzini ha prima abbandonato il posto da consigliere andandosi a sedere tra il pubblico da dove, con urla e insulti verso la mia persona, ha continuato ad interferire con la seduta e io – spiega il sindaco Colombo – ho proceduto come da regolamento a chiedere alla polizia locale di allontanare chi tra il pubblico stava rendendo impossibile lo svolgimento del Consiglio».

In quel momento, spiega Colombo, «Pizzini non era nella sua posizione di consigliere comunale perché aveva annunciato l’abbandono della seduta, e così infatti è stato registrato, ma un cittadino tra il pubblico che stava interferendo impropriamente con il Consiglio. Ho applicato il regolamento chiedendone l’allontanamento. quello che è successo dopo, ovvero la denuncia da parte dell’agente per resistenza a pubblico ufficiale, è un atto dovuto da chi in quel momento era in servizio che non ho fatto io».

Il sindaco spiega anche di avere le registrazioni audio del consiglio e di dirsi tranquillo: «io respingo ogni accusa di abuso di potere e credo che il consigliere Pizzini si stia trasformando da solo e in modo folkloristico in una vittima. Un atteggiamento ricorrente tra chi dall’opposizione non riesce a sconfiggere la nostra amministrazione sulla base dei fatti e del consenso e quindi si rivolge solo ed unicamente alle polemiche».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 maggio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.