Condannato il garagista della droga

Deteneva nel box, in accordo con degli albanesi, 442 chili di marijuana: pari a...1 milione 248mila e 741 dosi droganti

droga malnate garage
droga malnate garage

E’ stato condannato a 4 anni di carcere l’uomo che ebbe in affitto il garage di Malnate dove era stato stipato un gigantesco deposito di marijuana: 500 chili circa, poi divenuti 442 chili dopo le analisi scientifiche. Si tratta di una delle più grandi operazioni mai compiute dalla guardia di finanza a Varese. Giovanni Semilia, 43 anni, aveva preso in locazione il box numero 102 nel condomino Malnate 2000 in via Giordano Bruno a Malnate.

L’idea era quella di consentire che una banda di albanesi guidata da Leonard Smakaj, Teofil Daniel Popa ed Elton Prelashi potesse utilizzarlo come deposito per la sostanza stupefacente. L’aspetto curioso del processo che si è celebrato oggi davanti al collegio presieduto dal giudice Orazio Muscato è che il pm Annalisa Palomba aveva chiesto l’assoluzione per l’uomo, difeso dall’avvocato Stefano Amirante, ma il tribunale ha invece stabilito la sua colpevolezza nonostante per l’accusa vi fossero delle incongruenze tra le intercettazioni che lo indicavano come complice del gigantesco giro di spaccio.

E che fosse davvero un giro pazzesco lo sintetizzano i numeri: 442 chilogrammi, sigillati in involucri di cellophane, con un principio attivo del 7,06%, idonei al confezionamento di…aprite bene gli occhi…1 milione 248mila e 741 dosi droganti. Il concorso sarebbe stato accertato dal fatto che in almeno due occasioni l’uomo accettò la richiesta fattagli da Smakaj e Popa di custodire presso il box della propria abitazione sacchi contenenti sostanza stupefacente. L’uomo è stato però assolto dall’accusa di aver acquistato della droga da cedere a terzi. I pusher sono stai condannati nel 2013. Del giro facevano parte anche comuni cittadini, tra Induno Olona e Cadegliano Viconago. La droga arrivava sempre dall’Olanda, e i metodi di trasporto erano ingegnosi.

di roberto.rotondo@varesenews.it
Pubblicato il 09 maggio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.