Conte e Pepe (Pd): “Sull’Addolorata polemiche strumentali”

Il leghista Monti aveva accusato la Giunta di aver preso una decisione ideologica

luca conte

“Leggiamo con stupore le polemiche strumentali della Lega”. Esordiscono così i consiglieri del Pd Luca Conte e Alessandro Pepe in merito alle critiche dei giorni scorsi sul trasferimento della scuola Addolorata.

“La scuola Addolorata è una scuola pubblica – spiega Alessandro Pepe, vicepresidente della commissione ai servizi educativi – e come tale deve essere trattata. L’esigenza di spostare i bambini in quel luogo è avvenuta in passato, quando si è verificato un sovraffollamento delle scuole cittadine. Oggi, avendo edifici scolastici sottoutilizzati è opportuno rimettere ordine in quel mondo redistribuendo i ragazzi”.

Dal canto suo Luca Conte – capogruppo Pd e presidente della commissione bilancio – evidenzia l’aspetto economico dell’intervento: “Nessuna scelta ideologica, ma semplice buonsenso. Avere a disposizione ampi spazi liberi di proprietà e spendere soldi pubblici per affittarne altri a pochi metri di distanza rappresenta un controsenso, una spesa che non ha ragione d’essere. Meglio puntare al risparmio ed utilizzare quei fondi per un miglioramento dei servizi. La nostra attenzione verso il mondo della scuola tutto, inoltre, non è in discussione. Lo dimostrano gli investimenti sugli edifici scolastici che abbiamo iniziato a fare in questi mesi e l’attenzione con cui viene seguito, proprio in queste settimane, il rinnovo della convenzione con le scuole paritarie”.

“Il progetto – chiosano gli esponenti dem – prevede non solo lo spostamento della sede, ma il mantenimento di tutti i servizi avuti fino a oggi: i bambini avranno gli stessi insegnanti e le famiglie potranno usufruire dei servizi scolastici e parascolastici che il comune mette a loro disposizione”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 maggio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da mtn

    Il buonsenso decantato da Conte se fosse stato utilizzato avrebbe suggerito di comunicare ai genitori il trasferimento della scuola ai tempi delle iscrizioni e soprattutto senza organizzare falsi open day,visto che già a quei tempi il Comune era a conscenza della scadenza del contratto di locazione, se il risparmio fosse il vero motivo.La scelta del blitz è solo una meschina cattiveria.Sarebbe bastato portare a naturale scadenza le classi già in essere,solo questo è stato chiesto.