Crugnola cerca il podio al Rally del Taro

Seconda gara della IRCup: il varesino (con Ferrara) su Fiesta R5 sfida un drappello di Wrc e il leader del campionato Rossetti

andrea crugnola rally monte carlo
Foto varie rally: gare, vetture, piloti

C’è il Rally del Taro nel fine settimana di Andrea Crugnola. Il pilota di Calcinate del Pesce, dopo il prematuro addio al Mondiale Wrc2, si è iscritto alla IRCup, campionato che conta solo quattro tappe ma che vanta equipaggi e vetture di alto profilo.

Il “Taro”, che si disputa in provincia di Parma, è articolato su due giorni di gara – sabato 20 e domenica 21 – e su un totale di nove prove speciali su asfalto per 135 chilometro di tratti cronometrati. L’elenco degli iscritti è importante: Crugnola gareggia con Michele Ferrara a bordo della Ford Fiesta R5 con il numero 4 sulle fiancate e dovrà vedersela con ben 7 avversari dotati di vetture WRC.

Il lotto è aperto da Pedersoli e Ciavarella, ma poi ci sono anche i vari Alessandro e Felice Re, Dal Ponte e altri ancora, a partire da Rossetti e Pinzano a propria volta su R5. Stessa categoria per il comasco Marco Roncoroni, habituée (e già vincitore) del Rally dei Laghi.

Il fatto che l’IRCup si disputi in sole quattro gare fa sì che i pretendenti al podio della classifica generale non possano commettere errori. In palio, oltre ai punti per la graduatoria finale ci sono quelli delle singole prove, un regolamento che Crugnola ha sfruttato bene al Rally Lirenas: il varesino fu terzo assoluto ma vinse cinque parziali, così nella classifica IRCup ha due soli punti di distacco da Ale Re e sette da Rossetti, leader e campione in carica.

«La IRCup è un campionato difficile – ci ha detto Andrea a margine della recente manifestazione di ACI Varese – nel quale ci sono parecchi piloti in grado di vincere. Io posso giocare le carte che ho, ma so che non sarà facile».

Al Rally del Taro sarà al via anche Paolo Comendulli che torna al volante della Renault Twingo di classe R2B insieme alla navigatrice Marika Guerra. Al “Lirenas” fu settimo in una categoria combattutissima, che riserverà spettacolo anche in questa occasione: sono oltre 25 gli equipaggi al via in questo settore.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 19 maggio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.