Cus Insubria, il cuore sportivo di Bizzozero

Nato alla fine degli anni '90, dal 2015 il Cus Insubria ha in gestione l'area sportiva dell'università. Un impegno che ottiene gratificazione dagli studenti e che riesce a coinvolgere anche quartiere e città

sport varese palazzetto università dell'insubria

Una realtà nata a fine degli anni ’90 e molto attiva sul territorio, con attività che coinvolgono studenti dell’università e cittadini del quartiere di Bizzozero, quella del CUS Insubria.

I lavori sono ancora tanti da fare, perché il CUS è in continuo ampliamento ed è pronto a portare novità alla struttura: «Nel fitness ci sono 420 praticanti e abbiamo la necessità di allargarci, poi vogliamo apportare delle modifiche ai campi esterni. Vogliamo recintare il campo di beach volley, mettere a posto il manto e le illuminazioni del campo esterno di calcio a 5 e fare la stessa cosa col campo polifunzionale (che verrà anche coperto)».

L’attività del CUS comprende vari ambiti, dalla pallavolo all’atletica e vede anche la partecipazione a campionati nazionali universitari: «Con l’atletica abbiamo raggiunto la serie A argento e con la pallavolo il sesto posto nella serie B, dei buoni risultati sono stati ottenuti da sport come basket maschile, calcio a 5 e di nuovo la pallavolo, sia maschile che femminile. Domenica 21 eravamo a Genova con il canottaggio (a cui sono iscritti 15 studenti) e a metà giugno a Catania per i campionati nazionali primaverili, in cui verranno coinvolte circa 20 persone».

Il CUS, godendo di buoni rapporti con università e federazioni sportive, permette agli atleti di alto livello di coniugare attività sportiva e studi universitari: «Grazie al contributo nostro, dell’università e delle federazioni sportive, curiamo il percorso degli studenti e agevoliamo gli aspetti economici e formativi».

presidente Cus Insubria

presidente Cus Insubria

Però l’attività è anche volta al territorio e al quartiere di Bizzozero, dove, grazie a corsi dedicati, sono state coinvolte più di 50 persone e a breve partiranno due iniziative: «Qui al centro inizierà un camp estivo per bambini, si svolgeranno corsi anti-bullismo e ci saranno educatori qualificati. L’altra attività riguarda i ragazzi più grandi, da metà giugno al 9 settembre (giorno dell’open day del CUS) verrà allestito uno spazio che simulerà una spiaggia e un ambiente marino. Tutto questo avviene grazie alle Associazioni Commercianti di Milano Marittima che forniscono materiali tipici delle spiagge. Tutte le sere della settimana ci sarà musica e i giovedì, venerdì e sabato ci saranno delle feste a tema».

Il 9 settembre ci sarà l’open day di presentazione delle attività per l’anno 2017/2018, per ribadire l’importanza che il CUS ha sul territorio e per unire le persone: «Gli istruttori faranno uno spettacolo e verrà distribuito gratuitamente del risotto, che verrà portato dalla Confraternita del Risotto di Sannazaro de’ Burgondi (Pavia). Sarà un’occasione per dimostrare ancora una volta l’importanza dello sport e del voler stare tutti insieme».

di
Pubblicato il 22 maggio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.