Varese News

Di notte da Castellanza al Sacromonte, i Tapascioni sulle orme di Pierino Moroni

Il Cai e il gruppo sportivo castellanzesi hanno rinnovato il rito del pellegrinaggio iniziato durante la seconda Guerra Mondiale dal castellanzese come voto alla Madonna

tapascioni castellanza sacro monte
busto arsizio varie

Come ormai tradizione appuntamento in piazza S. Bernardo a Castellanza alle 3:30 di domenica 8 maggio per la partenza dell’annuale camminata notturna fino al Sacro Monte di Varese organizzata dal C.A.I di Castellanza e dal G.S. Tapascioni.

Sorta come pellegrinaggio per un voto alla Madonna fatto durante l’ultima guerra da un nostro concittadino scomparso, Pierino Moroni, la camminata è inserita ormai da tempo nelle manifestazioni programmate dai due gruppi e 170 partecipanti hanno contribuito al successo dell’edizione 2017.

Bellissimo vedere dal fondo gruppo le tante luci delle torce dei partecipanti lungo la ciclabile del Parco del Medio Olona che li avrebbe portati fino a Castiglione Olona, dove, con gli Amici Della Ferrovia della Valmorea, era stato organizzato un ristoro su una della carrozze della ferrovia con il contributo dei ai nostri sponsor Monk’s e all’Ottica e ai quali va un doveroso ringraziamento.

E poi di nuovo in cammino lungo la strada per Lozza, su’ verso Varese con i primi doloretti alle giunture e prima di entrare in citta ‘ tutti ad indossare la maglietta, quest’anno color verde fosforescente appositamente stampata.

Una macchia colorata che attraversava il mercatino domenicale in centro Varese non passa di sicuro inosservata ed e’ stata oggetto di sguardi e commenti meravigliati della gente o quando si sentivano rispondere alle domande che si arrivava da Castellanza.

La salita di sant’Ambrogio e’ stata il preludio a quella piu’ impegnativa del percorso delle Cappelle del Sacro Monte per arrivare al Santuario ma a quel punto si ritrovano le forze e pur con qualche doloretto, qualche problemino che veniva addebitato alle “solite scarpe non proprio adatte “ tutti in cima. Passano come d’incanto i dolori e i doloretti e la soddisfazione e’ stampata sulla faccia di tutti i partecipanti.

Una visita al Santuario attraverso la Porta Santa, la Benedizione di Mons. Erminio Villa e l’immancabile foto di gruppo sono il corollario perfetto per una bellissima giornata passata tra tanti amici. Gia’ si pensa alla seconda domenica di maggio 2018

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 17 maggio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.