Due “weekend con le ali” a Laveno Mombello

Il 20-21 maggio Open Day del Delta Club e passaggio della Peace Run. Il 2-4 giugno torna il Trofeo Albrizio con tanti campioni internazionali

I Campioni del deltaplano (inserita in galleria)
I Campioni del deltaplano (inserita in galleria)

Sul Lago Maggiore si prospettano due weekend “con le ali” di profilo internazionale, dedicati al deltaplano. Si comincia con questo fine settimana -sabato 20 e domenica 21 maggio – quando è in programma l’Open Day del Delta Club Laveno, mentre dal 2 al 4 giugno si disputerà la trentesima edizione del Trofeo Valerio Albrizio per il quale sono attesi molti grandi campioni del deltaplano.

«Con un importante sforzo organizzativo e tramite il supporto della Varese Sport Commission con la Camera di Commercio e dell’Aero Club Lega Piloti ospiteremo sul nostro territorio i maggiori campioni a livello mondiale, compresa la squadra azzurra» sottolinea Flavio Tebaldi, presidente club e team leader della Nazionale italiana. «Del resto – prosegue – il Trofeo Valerio Albrizio, nei suoi trent’anni di svolgimento, si è ormai affermato come la competizione con la più lunga tradizione nel panorama delle gare di deltaplano a livello internazionale. Il nostro ringraziamento va anche alle strutture ricettive che accoglieranno nelle giornate di gara quasi duecento persone tra piloti, accompagnatori e staff tecnico».

Il Trofeo Albrizio sarà, insomma, anche quest’anno una manifestazione di primissimo piano, con la presenza di personaggi di culto per tutti gli appassionati: tra loro, il campionissimo di Mornago, Christian Ciech, socio del Delta Club Laveno e più volte medaglia d’oro sia individuale sia di squadra ai Mondiali.

Lo stesso Ciech sarà protagonista anche del primo dei due weekend: domenica 21 maggio, in occasione della “Peace Run” (prevista a corollario dell’Open Day), sarà lui a raccogliere la fiaccola della pace per librarsi in volo sul Verbano e dar vita a quella che sarà la “staffetta più lunga del mondo”. La fiaccola sarà portata dai corridori della Peace Run in zona Monteggia e quindi condotta fino al Poggio Sant’Elsa sul Sasso del Ferro, vicino alla stazione d’arrivo della funivia, dai podisti Vittorio Ciresa e Alessandro Rambaldini. Quest’ultimo, campione mondiale di corsa in montagna, consegnerà la fiaccola della pace proprio a Christian Ciech, che decollerà dalla spettacolare pedana dei deltaplani per scendere e arrivare intorno alle 11.15 al campo di atterraggio di via Arioli a Laveno. Qui sarà accolta dal presidente europeo della Peace Run, dal sindaco di Laveno Mombello Ercole Ielmini e dall’assessore allo Sport Alvaro Reggiori. Presenti anche gli esponenti dell’Ufficio Turistico di Laveno Mombello con l’associazione Strada dei Sapori Valli Varesine. Proprio per il rilievo turistico della manifestazione, questo weekend lavenese è stato inserito da Camera di Commercio di Varese e Regione Lombardia nel progetto Lago Maggiore #DoYouLake?

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 maggio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.