Dumoulin domina la cronometro ed è maglia rosa del Giro

L'olandese conferma il pronostico, vince la tappa e va in testa con 2'23" su Quintana, stavolta in crisi. Discreta prova di Nibali

tom dumoulin ciclismo giro d'italia
Presentazioni, gare giovanili, squadre, corridori di ciclismo in provincia di Varese

Ribaltone, in parte previsto, al Giro d’Italia del Centenario. La prima tappa a cronometro di quasi 40 chilometri, tra Foligno e Montefalco, ha ridisegnato la classifica generale e consegnato al maglia rosa all’olandese Tom Dumoulin.

Il capitano della Sunweb ha mantenuto le promesse e ha dominato la 10° tappa ed è tornato a vestire le insegne del leader della classifica come già avvenuto per qualche giorno nel 2016. Dumoulin (foto da FB del team Sunweb) ha concluso la cronometro in 50’37” e si è lasciato alle spalle Geraint Thomas (Sky) a 49″ e Bob Jungels (Quick Step) a 54″, gli unici ad accusare un distacco inferiore al minuto.

Discreta la prova di Vincenzo Nibali (Bahrein Merida) dopo il mezzo passaggio a vuoto accusato sul Blockhaus: lo Squalo è stato sesto al traguardo, migliore degli italiani, ha perso 2’07” da Dumoulin ma ha guadagnato terreno su Nairo Quintana. Il colombiano della Movistar è il battuto di giornata: per lui 2’53” di ritardo dal leader e l’addio (momentaneo?) alla maglia rosa.

Dopo la cronometro quindi, Dumoulin comanda il Giro con 2’23” su Quintana, 2’38” sul connazionale Mollema, 2’40” sul francese Pinot e 2’47” su Vincenzo Nibali. Poi la maglia bianca Jungels e Domenico Pozzovivo.
Domani – mercoledì 17 – si sale sugli Appennini: tappa da Ponte a Ema, patria di Gino Bartali, a Bagno di Romagna di 161 chilometri. Nel mezzo quattro GPM non durissimi ma insidiosi.

Lontanissimi dai primi, come previsto, i due giovani corridori varesini che partecipano al Giro: Eugenio Alafaci (Trek Segafredo) è giunto 138° a 7’48” mentre Edward Ravasi – all’esordio assoluto in una prova contro il tempo al Giro – ha completato il percorso al 163° posto a 8’36” dal vincitore. In classifica Ravasi è 93°, Alafaci 160°.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 16 maggio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.