Varese News

Filcams e Flai di Varese verso l’accorpamento, prima esperienza in Italia

Le assemblee generali delle due categorie hanno eletto Giuseppe Pizzo coordinatore del progetto sperimentale di Varese, unico ed inedito a livello nazionale

cgil

Oggi 5 maggio 2017 le categorie Filcams e Flai Cgil di Varese, riunite in assemblea generale congiunta a Gazzada Schianno in villa Cagnola, hanno approvato il progetto di accorpamento funzionale delle due categorie.

“Ferme restando le rispettive autonomie delle due categorie dal punto di vista gestionale – si legge in una nota della Cgil – la Filcams (commercio e servizi) e la Flai (alimentaristi e agricoltura) della Cgil di Varese, avviano un percorso di lavoro fatto di sinergia e di integrazione di esperienze, per una efficace ed inclusiva azione di rappresentanza sindacale finalizzata ad una maggiore efficienza organizzativa e una più incisiva ed inclusiva azione sindacale rivolta alle lavoratrici e ai lavoratori delle due categorie in tutto il territorio di Varese”.

“Le due categorie della Cgil di Varese si incontrano per una maggiore tutela dei diritti. Filcams e Flai potranno così rafforzare la propria azione sindacale, anche nel mondo degli appalti diffuso nell’industria e per meglio rappresentare tutti lavoratori presenti nella filiera dal prodotto alla distribuzione”.

Le assemblee generali delle due categorie congiuntamente hanno eletto Giuseppe Pizzo coordinatore del progetto sperimentale di Varese, unico ed inedito a livello nazionale.

“L’accorpamento funzionale tra la Filcams e la Flai – ha dichiarato il segretario generale della Cgil di Varese Umberto Colombo – rappresenta una forte risposta al bisogno di tutela inclusiva dei lavoratori, sia nel rispetto delle scelte della Conferenza di Organizzazione della Cgil, sia nel solco della campagna per la Carta dei diritti universali del lavoro”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 maggio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.