Gerenzano, Insieme e Libertà contro Fi sull’affaire “programma copiato”

Botta e risposta via social per i candidati alle prossime elezioni amministrative

141Tour Gerenzano: le persone
Ivano Campi, sindaco da 2012

“La lista di Forza Italia ha presentato un programma elettorale per la competizione in corso copiato dal nostro programma presentato per le elezioni 2012 e già attuato in questi 5 anni”. L’accusa arriva con una stringata nota stampa della lista Insieme e Libertà che sostiene alla prossime amministrative la candidatura dell’attuale sindaco Ivano Campi.

“L’impostazione, le idee ed i titoli sono identici – rimarca il testo diffuso anche su Facebook – hanno persino usato lo stesso carattere di scrittura. La parte sulla tanto sbandierata sicurezza è tutta uguale, manca solo la parte sui lavori pubblici ma solo perchè le cose scritte sono state fatte o programmate e non potevano essere ripetute. Nessuna proposta o pensiero sulle opere pubbliche future è stata messa in campo.

Evidentemente dopo aver ricevuto il benservito dalla Lega il tempo per lavorare ad un programma frutto di idee proprie era troppo poco; molto più facile fare copia e incolla dal nostro di cinque anni fa”.

Da questi fatti arrivano richieste decisamente forti: “Chiediamo che il candidato sindaco di Forza Italia, Miriam Longeri ed il suo segretario cittadino, Marco Franchi ci porgano delle pubbliche scuse e valutino la possibilità di non proseguire nella campagna elettorale”. E concludono con un appello ai gerenzanesi: “Invitiamo gli elettori, che avevano intenzione di votare quella lista, ad una seria riflessione: che senso ha votare una copia quando puoi scegliere l’originale?”

Immediata e semplice la replica del candidato e segretario cittadino di Fi Marco Franchi: “Rimaniamo stupiti dal comunicato stampa dell’attuale amministrazione in quanto forse si sono dimenticati che nel 2012 Forza Italia era all’interno della loro coalizione e ha nettamente contributo alla vittoria per poi invece venire un po’ bistrattata. Di conseguenza quello da loro tirato in causa non è il loro programma ma il nostro programma di cui abbiamo tenuto le parti purtroppo non realizzate nel corso di questi 5 anni di amministrazione e abbiamo aggiunto delle preziose novità condivise con il nuovo gruppo di Forza Italia”. E conclude: “Ribaltiamo quindi al gruppo di Insieme e Libertà per Gerenzano che ha postato sulla sua pagina Facebook la parola “vergogna” nei nostri confronti la richiesta di scuse. Sicuri di una loro pronta risposta auguriamo a una campagna elettorale più serena e tranquilla”.

di saragiud@gmail.com
Pubblicato il 26 maggio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.