Gigi Riva insignito della Rosa Camuna

L'ex calciatore di Leggiuno riceverà il premio della Regione Lombardia con l'Aias Busto Arsizio. Menzioni speciali per Renzo Oldani, Daniele Cassioli, Luciano Bossi e Vittore Frattini

gigi riva
gigi riva

Un riconoscimento di enorme valore simbolico per uno dei più grandi calciatori italiani della storia. Regione Lombardia, su proposta del consigliere Luca Marsico, ha insignito Gigi Riva della Rosa Camuna.

«Sono entusiasta – spiega Marsico – che, su mia proposta, la Giunta regionale abbia conferito, fra gli altri insigniti, la Rosa Camuna, edizione 2017, a Gigi Riva, campione del Cagliari e della nazionale italiana. Si tratta del massimo riconoscimento che Regione Lombardia conferisce a chi si è particolarmente distinto, fra gli altri, in campo sociale, culturale e sportivo. E’ il giusto tributo che la sua regione natia assegna ad un uomo, calciatore e dirigente sportivo per oltre vent’anni della Nazionale di calcio italiana»

«Sono stato felice di proporre la sua candidatura – sottolinea Luca Marsico – e oggi sono davvero soddisfatto che la Giunta ed il Presidente Maroni abbiano realizzato, attraverso il conferimento del premio, un sogno che in molti avevamo fra cui l’amico Claudio Ferretti presidente del fans club a lui dedicato. Gigi Riva, nato a Leggiuno, mantiene tuttora un forte legame con le sue origini e, non mancherà certamente occasione per poter rinsaldare un rapporto che non si è mai interrotto fra Regione Lombardia e la Sardegna, ovvero la terra che lo ha adottato negli anni ’60».

PREMIO ANCHE PER L’AIAS BUSTO ARSIZIO ONLUS ‘A. TOSI’ – Rosa Camuna 2017 anche per la onlus che offre da oltre cinquant’anni percorsi di riabilitazione neurologica e psichiatrica dell’eta’ evolutiva, con l’obiettivo di migliorare la qualita’ della vita dei bambini e delle loro famiglie.

MENZIONI SPECIALI PER LA PROVINCIA DI VARESE

VITTORE FRATTINI – Pittore e scultore di forte intensita’, riconosciuto e apprezzato in tutto il mondo, con la sua vita,
dedicata all’arte per oltre sessant’anni, ha testimoniato la ricchezza e la vitalita’ della scena artistica e culturale lombarda, dandole il proprio personale e fondamentale contributo.

DANIELE CASSIOLI – Per la tenacia e l’impegno con cui ha saputo distinguersi nello sport e per l’entusiasmo e la passione con cui si e’ rimesso in gioco dopo un serio infortunio, rappresentando un grande esempio di vita per tutti. Atleta plurimedagliato, detiene il record del mondo nella prova di figura di sci nautico paralimpico.

RENZO OLDANI – Per l’impegno e la passione con cui promuove il ciclismo e l’attrattivita’ del territorio lombardo, organizzando con la societa’ ‘Alfredo Binda’ (di cui è presidente confermato di recente) eventi sportivi di richiamo internazionale.

LUCIANO BOSSI – Presidente dello sci club di Cunardo, riceve la menzione speciale per i riconosciuti meriti sportivi e per l’instancabile impegno e passione dedicati alla promozione dello sci di fondo sulle piste delle montagne varesine.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 25 maggio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.