Gli studenti del Falcone “a lezione” di antimafia

A inizio maggio hanno visitato beni sequestrati alla mafia, incontrato magistrati e parenti delle vittime. Martedì mattina l'evento al Condominio in ricordo di Falcone

gallarate generico
Gallarate

Anche quest’anno l’istituto superiore Falcone di Gallarate ha partecipato allo stage sulla legalità a Palermo e Cinisi “Sulle orme dei veri eroi”.

Dall’8 al 12 maggio una delegazione di studenti dell’indirizzo fotografico –  sostenuta dalla dirigente Marina Bianchi, accompagnata dalla referente Cittadinanza e legalità prof.ssa Annitta Di Mineo e dal collega Davide Nigliasi è recata a Palermo e Cinisi per rivivere, vivere, visitare e incontrare una realtà distante ma ormai presente anche al nord e in Lombardia: il mondo della mafia.
Nel corso del soggiorno, studenti e docenti hanno vissuto nel bene confiscato  “Ciuri di campo” nella pineta di Cinisi Marina (gestendo la struttura con altri studenti. Hanno incontrato gli amici di Peppino Impastato, Salvo Vitali e Faro Di Maggio a Partinico, e hanno visitato terreni confiscati ora destinati all’ENPA . Nell’aula bunker dell’Ucciardone di Palermo hanno incontrato Nino Di Matteo, insieme con la madre del bambino Claudio Domino e il fratello del giovane Giammatteo Sole, vittime dalla mafia.
Hanno poi partecipato al corteo da Radio Aut- Terrasini a Casa Memoria Peppino e Felicia Impastato-Cinisi per la ricorrenza del 39° anno dall’uccisione di Peppino, percorrendo la strada dei “Cento Passi” dalla Casa di Peppino alla Casa Badalamenti, bene confiscato oggi Biblioteca.  Hanno incontrato Piera Aiello, testimone di giustizia che da 20 anni vive scortata dalle forze dell’ordine e cambio d’identità e hanno visitato l’ex villa del mafioso Totò Riina, oggi Caserma dei Carabinieri, e la “Casa di Paolo” con collegamento via skype con Salvatore Borsellino. E ancora hanno visita di via D’Amelio e albero di Paolo Borsellino, nonchè il luogo della strage di Capaci dove è stata eretta la stele  per ricordare l’uccisione del giudice  Giovanni Falcone, della moglie  magistrato Francesca Morvillo, dei poliziotti Antonio Montinaro, Rocco di Cillo e Vito Schifani.
Gli studenti sono stati immersi in uno stage di Cittadinanza Attiva , di condivisione e di riflessione su grandi valori quali la verità, l’onestà e la giustizia. Giorno 23 maggio al Teatro Condominio di Gallarate l’I.S. “G. Falcone” commemorerà il 25°anno della strage di Capaci con annullo filatelico e cartolina, teatro e conferenza.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 maggio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.