Guzzetti (Lega): “Ai servizi sociali “prima i saronnesi” anche se lo Stato taglia i trasferimenti

Dei 59 cittadini saronnesi in lista per l’assegnazione dei lavori, 35 persone sono state coinvolte dai voucher mentre 11 hanno rinunciato per motivi personali o sono state escluse

Guzzetti (Lega): \"Ai servizi sociali \"prima i saronnesi\" anche se lo Stato taglia i trasferimenti

“Voglio sottolineare come l’amministrazione del sindaco Alessandro Fagioli stia ponendo sul sociale molte risorse col principio del “prima i saronnesi” per evitare di finire ultimi della fila come gli anni passati”.

E’ la chiosa del consigliere comunale leghista Riccardo Guzzetti che a pochi giorni dall’assemblea cittadina di settimana scorsa affronta il tema del bilancio dei servizi sociali presentato in consiglio dall’assessore alla partita Gianangelo Tosi. “Come presidente della commissione sociale ci tengo a rimarcare alcuni aspetti importanti del lavoro svolto finora che ci ha permesso di mantenere gli stessi servizi nonostante una diminuzione dei trasferimenti statali di 143 mila euro”.

Guzzetti entra poi nello specifico toccando alcune aree di intervento dei servizi sociali sottolineando i successi dell’Amministrazione. Si parte dagli interventi per i minori con l’incremento delle presenze al centro ricreativo diurno alla crescita del Centro di Aggregazione Giovanile Tam-Tam. “Il Cag ha svolto la propria attività con bambini e ragazzi provenienti da tutto il territorio saronnese e per la maggior parte inviati dai servizi sociali per motivi di disagio ed emarginazione – spiega Guzzetti – Il servizio, oltre all’accoglienza educativa, contempla anche il trasporto. Da evidenziare che a partire dal mese di settembre il centro si è spostato nella nuova sede nella palestra di via Amendola nel quartiere Matteotti. Un altro servizio che è stato mantenuto anche nel 2016 nonostante i tagli, è stato il progetto Radici che opera sul territorio e nelle scuole superiori statali della città. Sono stati presentati corsi di formazione come quello al Liceo Legnani “Ansia?! No grazie” che ha coinvolto 15 studenti e progetti come quello all’Ipsia denominato “O’vient””

Dopo aver posto l’accento sugli investimenti per l’assistenza domiciliare per anziani Guzzetti parla degli interventi sul fronte del voucher: “ È stato pubblicato un avviso pubblico per la formazione di liste di idoneità per erogazione di buoni lavoro (voucher) per lo svolgimento di lavoro occasionale accessorio destinato ai soggetti disoccupati o inoccupati dal quale è risultata una lista di 59 cittadini saronnesi (di cui 23 donne) in possesso dei requisiti richiesti. Dei 59 cittadini saronnesi in lista per l’assegnazione dei lavori, 35 persone sono state coinvolte dai voucher mentre 11 hanno rinunciato per motivi personali o sono state escluse per essere al momento già occupate in altri lavori.

Gli incarichi assegnati si riferiscono a varie mansioni, ad esempio lavori di imbiancatura e manutenzione di edifici di competenza comunale, lavori di pulizia e riordino di locali, manutenzione e pulizia di vie e spazi pubblici del territorio, rimozione di scritte e imbrattamenti su edifici”.

di
Pubblicato il 03 maggio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.