I cristiani di Varese si interrogano sulla città che cambia

Incontro nell'aula magna dell'Università dell'Insubria con alcune personalità della cultura, della politica e della vita sociale e religiosa cittadina. Una riflessione che approfondisce la lettera alla città

incontro decanato varese giuseppe zamberletti fabio minazzi marco dal fior luca bressan patrizia esposito
Foto varie

Nei giorni scorsi è iniziata a circolare per la città una lettera (la trovate qui) scritta dalle parrocchie, le associazioni, i movimenti della città di Varese e del decanato dedicata alla città. La comunità cristiana a tutti i livelli si è mobilitata per parlare ai propri concittadini e al sindaco Davide Galimberti per porre tre grandi temi all’attenzione di tutti: la sfida educativa, quella del lavoro e dei bisogni concreti e quella dell’accoglienza.

Attorno a questi tre temi i cristiani di Varese vogliono costruire un dibattito e una riflessione sulla città e per la città in un momento storico e sociale in cui stanno venendo meno tutta una serie di certezze che hanno contraddistinto la vita civile dei varesini.

Per riportare i risultati di questa riflessione, ieri sera (venerdì) si sono incontrati nell’aula magna dell’università dell’Insubria in via Ravasi il giornalista Marco Dal Fior, il professor Fabio Minazzi, l’avvocato Patrizia Esposito, monsignor Luca Bressan e Giuseppe Zamberletti (già ministro negli anni ’80). Ognuno per il suo ambito hanno contribuito a portare la loro visione della città di Varese alla platea presente, un’ottantina di cittadini tra i quali anche il sindaco Galimberti, passato per un saluto.

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 19 maggio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.