I genitori si schierano con le educatrici: “Non paghiamo più le rette”

Mentre le Prefettura blocca lo sciopero delle educatrici, annunciato per il 15 maggio, i genitori si schierano con loro e chiedono all'amministrazione di risolvere il problema

asilo nido

Mentre dalla Prefettura arriva il “no” allo sciopero del 15 maggio indetto dalle educatrici degli asili nido, in quanto venerdì 12 maggio è indetto uno sciopero generale del pubblico impiego, i sindacati fanno sapere che l’iniziativa di astensione dal lavoro è stata solo rinviata a data da destinarsi.  Rimane, invece, il presidio/assemblea di venerdì 12 davanti al comune.

Ma a stupire e prendere in contropiede l’amministrazione sono i genitori dei bambini che frequentano le strutture comunali che si schierano con le educatrici che chiedono la reintroduzione dell’indennità di turno (tolta a settembre dell’anno scorso, ndr) e “minacciano” di non pagare più le rette se la questione non verrà risolta come promesso già a dicembre in un’assemblea tra i rappresentanti dei genitori, l’assessore all’istruzione Paola Magugliani e i dirigenti del settore.

Ad oggi – sottolineano nella lettera firmata dai rappresentanti – continuano i disagi con assemblee e  scioperi che si ripercuotono sulle attività lavorative di mamme e papà dei piccoli. Altra paura che viene sottolineata nella missiva è il rischio che si possa arrivare ad una riduzione dell’orario coperto attualmente (dalle 7,30 alle 18) e del servizio a luglio.

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 10 maggio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.