I ragazzi di 59 scuole donano 10,5 tonnellate di cibo ai bisognosi

Diffusi i dati della campagna "Donacibo" che a marzo ha coinvolto oltre 16.000 studenti tra Busto Arsizio, Castellanza e Olgiate Olona

cibo

Si è svolta dal 20 al 25 marzo nelle scuole di Busto Arsizio, Castellanza, Olgiate Olona e in alcune scuole dei Comuni limitrofi l’undicesima settimana del Donacibo, organizzata dall’Associazione Onlus Banco di Solidarietà “La Luna” di Busto Arsizio, in collaborazione con la Federazione Banchi di Solidarietà e con il patrocinio delle Amministrazioni Comunali di Busto Arsizio e di Castellanza.

Anche quest’anno i volontari dell’Associazione hanno lavorato per sensibilizzare gli alunni e gli insegnanti riguardo al problema delle povertà. In molte scuole sono stati organizzati incontri con le classi, che hanno visto una partecipazione dei ragazzi molto attiva. Al termine della settimana sono stati raccolti 10.500 kilogrammi di prodotti alimentari non deperibili, che saranno distribuiti alle famiglie assistite nei prossimi mesi. 

All’ invito hanno risposto 59 istituti di ogni ordine e grado, di cui 37 di Busto Arsizio; sono state coinvolte 700 classi con oltre 16.000 studenti che hanno potuto sperimentare dal vivo la bellezza che donare qualcosa di sé, gratuitamente, è ciò che dà veramente gioia.

Come sottolinea Giuseppe Reggiori, presidente dell’Associazione ONLUS “La Luna” – Banco di Solidarietà, “questa iniziativa ha due valenze: in primo luogo l’educazione all’incontro con il prossimo, alla carità e alla condivisione, senza girare lo sguardo da un’altra parte; secondariamente, l’invito concreto a rendersi protagonisti attraverso il gesto di donare concretamente dei generi alimentari non deperibili, frutto di qualche rinuncia”.

Per quanto riguarda Busto Arsizio, l’Amministrazione comunale ha istituito il premio “scuola solidale” per ringraziare gli istituti che più si sono impegnati nella raccolta: di seguito l’elenco prime tre scuole classificate suddivise per fasce. Il calcolo è stato fatto considerando, per ogni scuola, il totale raccolto, diviso per il numero di alunni. Il dato indicato nella classifica è perciò la raccolta pro-capite. Tale metodo permette a tutte le scuole, grandi o piccole, di avere le stesse possibilità di successo.

  • Nidi e scuole dell’Infanzia
  1. Asilo Nido Comunale Boschessa – Kg.1,375
  2. Scuola dell’Infanzia M Collodi – Kg.1,172
  3. Scuola dell’Infanzia S. Anna – Kg.1,142
  •  Scuole Primarie
  1. Istituto Maria Immacolata – Kg.2,690
  2. Scuola Primaria Marco Polo Kg.1,685
  3. Scuola Primaria Pertini – Kg.1,497
  • Scuole Medie
  1. Scuola Don Carlo Costamagna – Kg.1,871
  2. Scuola Schweitzer – Via Maino – Kg.1,479
  3. Scuola Schweitzer – Via Comerio – Kg.1.015
  • Istituti superiori
  1. Liceo Scientifico Pascal – Kg.1,336
  2. Istituto Tecnico Economico “Tosi”- Kg.0,410
  3. Liceo Classico “Crespi” – Kg.0,351.

Nel corso della premiazione, alla quale hanno partecipato tutte le scuole vincitrici, l’assessore Miriam Arabini ha evidenziato il risultato «più che soddisfacente, sottolineato dalla libertà di adesione» e la valenza di un gesto che educa alla carità: «chi decide di donare tempo, risorse, impegno per il bisogno degli altri educa se stesso a conoscere anche il proprio bisogno di donare».

Il sindaco Emanuele Antonelli ha ringraziato l’associazione: «un ringraziamento necessario, perché il vostro non è un piccolo aiuto, è un grandissimo aiuto. Ragazzi, quella di oggi è una delle lezioni più importanti, ve lo dico da sindaco e da cittadino. Da quando sono sindaco la mia vita è cambiata, ogni giorno incontro persone che hanno bisogno di aiuto e questo è l’aspetto che meno mi piace del mio ruolo perché non le posso aiutare, non posso promettere cose che so non potrò mantenere. E’ importante quindi che voi siate state coinvolti perché avete già capito che potete fare tanto per aiutare gli altri, la vostra città, il vostro Paese».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 maggio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.