I tanti volti del dolore in un convegno

Sul lago Maggiore luminari della materiale un appuntamento che tocca tutte lematerie legate a questo oscuro aspetto della vita

Avarie

 

Dolore del corpo, dolore dell’anima. Medici e psicologi, ma anche artisti e poeti da secoli si interrogano su un aspetto della vita da cui prima o poi tutti devono fare i conti.

Per questo è interessante il convegno di sabato prossimo a Maccagno con Pino e Veddasca – anticipato da un simposio a Luino il giorno prima, sabato – che vedrà arrivare sul Lago Maggiore luminari della scienza e interpreti delle arti oltre che a centinaia di medici, ma anche di cittadini interessati a questo tema.

«L’idea è quella di offrire un’adeguata formazione agli operatori in campo medico – spiega il dottor Paolo Broido, luinese, presidente dell’associazione Aequabilitas – puntando su multidisciplinarità e interdisciplinarità, ma anche sull’interesse che un tema di questo genere può avere per i cittadini. Basti pensare al dolore nello sport, per esempio, per il quale abbiamo dei focus specifici con esperti di ciclismo e nel mondo del calcio».

Uno degli argomenti principali che chiedono oggi a livello ministeriale per crediti formativi è proprio quello legato al dolore, spiega il dottor Broido e la scelta del convegno a Maccagno è dettata dal fatto che si è voluto portare “a casa” un evento di primaria importanza per l’associazione, nata a Varese ma oggi con sede a San Remo.

Aequabilitas è prevalentemente composta da medici che si occupano di postura, anche se all’interno di essa gravitano diverse discipline.
«Abbiamo voluto dare una visione a 360° gradi del tema dolore – spiega Broido – e per questo accanto a medici e specialisti ci saranno anche esperti di arte e di letteratura che parleranno del dolore in quelle discipline. La grande novità è che ai seminari potranno partecipare anche i cittadini interessati alle diverse discipline. Attendiamo grandi ospiti, luminari della materia, non solo dal punto di vista strettamente medico, o anche filosofico e culturale».

Sabato, 27 maggio 2017
Auditorium comunale
Via P. Valsecchi, 23 – Maccagno
9.00 – 18.30
E.C.M. – educazione continua in medicina per tutte le categorie sanitarie
Iscrizioni: http://www.aequabilitas.it/iscrizioni/eventi.html

IL PROGRAMMA COMPLETO

08.30-08.45 Iscrizione partecipanti

08.45-09.00 Saluto delle autorità

09.00-09.30 Radici culturali e neuroanatomiche del dolore Prof. L. Fonzi

09.30-10.00 La fisiologia del dolore Prof. A. Morimondo

10.00-10.30 Correlazione dolore-postura Dr. D. Tonlorenzi

10.30-10.45 Discussione

10.45-11.15 Coffe break

11.15-11.40 Le algodistrofie Dr. F. Parodi

11.40-12.05 Il paziente con dolore cronico Dr. C. Marti

12.05-12.30 Cuore e dolore Dr. F. Compagnoni

12.30-12.55 Approccio reumatologico Dr. M. Broggini

12.55-13.30 Discussione

13.30-14.30 Pausa pranzo

14.30-14.50 Il dolore artrosico Dr. M. Masola

14.50-15.10 Terapia del dolore Prof. G. Righini

15.10-15.30 Rom articolari e range del dolore TdP M. Strazzer, Dott. A.Ugolini

15.30-15.50 La ferritina come possibile indicatore biochimico di dolore cronico
Dr.ssa M. Bellini

15.50-16.10 La malattia del dolore Dr. G. Casiraghi

16.10-16.30 Approccio anestesiologico ragionato Dr. M. Catenazzi

16.30-16.50 Il dolore psicologico Dott. M. Giavotto

16.50-17.10 Discussione

17.10-17.30 Fibromialgia e danza movimentoterapia Dott.ssa A. Marigo

17.30-17.50 Un dolore come non lo avete mai visto Dott. V. Larocca

17.50-18.10 Il dolore in poesia Poeta A. G. Marigo

18.10-19.10 Il dolore nell’arte e nella cultura Dr. R. Doria

19.10-19.30 Chiusura dei lavori e compilazione del questionario di gradimento

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 maggio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.