Il Comune di Gallarate non aderisce a “Cuore in Comune”

L'amministrazione comunale, con una nota, prende le distanze dall'iniziativa di raccolta fondi attivata da una società esterna

comune gallarate municipio apertura

Il Comune di Gallarate non aderisce al progetto “Cuore in Comune”.

Lo precisa una nota inviata dall’amministrazione comunale: “Si tratta di una iniziativa dell’Azienda multiservizi comunali (Amsc) che, attraverso una convenzione con una società esterna, ha autorizzato la ricerca di fondi utili alla donazione di un «defibrillatore semiautomatico per emergenza salvavita» da collocare all’interno dell’impianto natatorio della Moriggia”.

“Il sindaco Andrea Cassani segnala pertanto che le persone, che in questi giorni stanno chiedendo contributi per l’acquisto dell’apparecchiatura, non sono delegate dal Comune perché ciò non corrisponde al vero, ma di specificare di svolgere il loro lavoro solo ed esclusivamente su incarico di Amsc, come del resto è facile evincere dal foglio che viene mostrato”.

“Sul ‘documento’ protocollato in data 26 aprile 2017 in alto a sinistra compare il logo della multiservizi di via Aleardi e i timbri in calce alla richiesta sono quelli di Amsc” conclude la nota del Comune. “L’amministrazione chiarisce perciò ai cittadini gallaratesi che il loro eventuale contributo economico non sarà in alcun modo gestito dal Comune”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 maggio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.