“Il Cristo di Gamala”, ciak si gira nella valle del Lura

Il film verrà presentato in anteprima durante il Festival del Cinema di Venezia e tratta di un personaggio contemporaneo di Gesù che aveva enormi somiglianze con la sua vita

Il film girato nella valle del Lura
Il film girato nella valle del Lura

Un set naturale fatto di fiumi, distese verdi e sentieri che portano in orti e prati circondati da colline questa è la Gamala che il regista Luciano Silighini Garagnani ha ricostruito nei pressi di Varese lungo la valle del Lura dove da due settimane si stanno girando alcune scene del film “Il Cristo di Gamala”.

Galleria fotografica

Il film girato nella valle del Lura 4 di 13

Un lungometraggio di oltre due ore che narra le vicende della famiglia di Giuda il Galileo, rivoluzionario palestinese che nel 6 a.c. guidava il gruppo degli Zeloti.

Il racconto di Silighini parte dalla vita di Ezechia, padre di Giuda e termina con le fasi più significative dell’espandersi del Cristianesimo fino all’elezione di Bergoglio al soglio Pontificio. Un film storico come da anni non veniva prodotto in Italia e con ambizioni molto elevate ma che soprattutto farà parlare visto che la storia principale gravita intorno al nipote di Giuda, un certo Jesu, Gesù, medico guaritore, figlio di un carpentiere e morto in croce sotto Ponzio Pilato. Gesù, così come Ezechia e lo stesso Giuda veniva chiamato Cristo, termine affidato anche al Gesù dei Vangeli. Obbiettivo di Silighini è mostrare una storia alternativa a quella che conosciamo sul personaggio dei Vangeli.

Non è la storia del Gesù di Nazareth che conosciamo solo dai Vangeli e da alcuni racconti dei padri della chiesa come Ireneo e Policarpo” spiega lo stesso Silighini che continua “noi raccontiamo una storia conosciuta solo da storici e teologi. La storia vera della dinastia di Gamala e di un personaggio contemporaneo di Gesù che aveva enormi somiglianze con la sua vita. Aveva dei seguaci, faceva guarigioni miracolose, una sacerdotessa che l’unse e morì in croce sotto Ponzio Pilato dopo una insurrezione alcuni giorni prima di Pasqua quando entrò a Gerusalemme a cavallo di un asino proclamandosi Re dei Giudei. Era la stessa persona che conosciamo dai Vangeli? Per molti storici si, per la Chiesa no. Noi lasceremo che siano gli spettatori a deciderlo.”

Ad interpretare Gesù l’attore Antonio Rocco già tra i protagonisti de “I Medici”, il ruolo della Maddalena è interpretato da Flavia Monteleone già diretta da Silighini in diversi film così come Francesca La Gala che interpreta la madre di Gesù.

Nel cast anche Ivan Brusa, Rebecca Di Maio, Andrea Pelizzoni, Giuseppe Forte, Davide Najar, Gian Maria Villani e Roberto Serafini, tutti attori con notevole esperienza ma non conosciuti dal pubblico e che Silighini ha scelto personalmente attribuendogli ruoli impegnativi.

“In Italia ci sono ottimi attori che purtroppo non hanno la possibilità di dimostrare il loro valore per i più svariati motivi. Non voglio fare polemica ma credo che ogni regista e produttore dovrebbe fare un giro nelle accademie e nel fondo dei titoli di coda dei vari film e non limitarsi alle agenzie di primo ordine. Spesso i veri talenti si trovano li” chiosa il regista. Il set si sposterà tra la Toscana e la Corsica nei prossimi giorni.

La direzione della fotografia è di Francesco Caruso mentre il film verrà presentato in anteprima durante il Festival del Cinema di Venezia a settembre per poi andare nelle sale dal febbraio 2018. La produzione è curata da River Road Entertainment Italia e Amblin Partners Italia

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 maggio 2017
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Il film girato nella valle del Lura 4 di 13

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.