Il Del Ponte promosso tra i 5 migliori ospedali pediatrici lombardi

La giunta regionale ha inserito l'ospedale varesino tra i centri di riferimento insieme ai Riuniti di Brescia, al san Giovanni di Bergamo e al Sacco e al Policlinico di Milano

Nuovo ospedale Del Ponte - Michelangelo

Appena inaugurato, l’ospedale Del Ponte sale già nell’olimpo dei centri di riferimento pediatrici lombardi.  La sua “promozione” è stata messa nero su bianco venerdì scorso, 12 maggio, nella delibera 6567.

Galleria fotografica

Nuovo ospedale Del Ponte - Michelangelo 4 di 26

Per la verità, l’importante traguardo non è ancora stato tagliato perché l’avvio completo con tutte le specialità è ancora tutto da realizzarsi. In vista, però, del suo completamento, la Regione ha già nominato il Del Ponte il quinto “Hub di terzo livello” insieme al Policlinico e al Sacco Fatebenefratelli di Milano, al papa Giovanni XIII di Bergamo e ai Riuniti di Brescia.

In particolare la delibera recita:

« la d.g.r. n. VIII/008726 del 22/12/2008 ha approvato il “Nuovo piano pluriennale degli investimenti in sanità. Determinazioni per la realizzazione degli interventi in edilizia sanitaria” il quale ha previsto e finanziato l’intervento di ristrutturazione e ampliamento dell’Ospedale Filippo Del Ponte, presidio ospedaliero della ASST Sette Laghi di Varese, per la realizzazione del nuovo Dipartimento materno-infantile;

● l’intervento è stato realizzato e che l’inaugurazione è avvenuta in data 8 maggio 2017;

● a conclusione della completa messa in attività del Dipartimento di cui  trattasi, fra le alte attività, si avrà l’incremento delle seguenti attività:

neonatologia;

terapia intensiva neonatale;

Pronto Soccorso pediatrico;

pediatria;

chirurgia pediatrica;

terapia intensiva pediatrica;

4) di stabilire che a conclusione del cronoprogramma per la completa messa a regime delle attività sanitarie presso il Dipartimento materno-infantile  dell’Ospedale Filippo Del Ponte della ASST Sette Laghi di Varese, la stessa Struttura ospedaliera costituirà il quinto HUB di assistenza pediatrica di III° livello in funzione dei volumi di attività che esso garantirà per l’incremento di dotazione di posti letto, per il potenziamento e rinnovamento della infrastruttura tecnologica e in funzione di garantire, attraverso una uniforme distribuzione di HUB di assistenza pediatrica, la massima copertura del territorio lombardo».

Ma cosa significa “hub di terzo livello”?

Il sistema pensato da Regione Lombardia sarà composto da diversi gradi a complessità crescente in base alla tipologia di assistenza pediatrica offerta, così da poter prevedere la centralizzazione di bambini critici in ospedali di riferimento dotati di terapia intensive pediatriche

« Tipologia delle strutture coinvolte:

assistenza pediatrica di III° livello HUB Pediatrico: strutture ospedaliere con elevate competenze pediatriche multi-specialistiche, anche di tipo intensivistico (Ospedali pediatrici, Centri regionali per l’assistenza pediatrica, DEA pediatrico di II° livello in un Ospedale di Alta Specialità Pediatrica);

● SPOKE Pediatrico II° livello: strutture ospedaliere con competenze pediatriche, ma non intensivistiche pediatriche;

● SPOKE Pediatrico I° livello: strutture ospedaliere senza unità di pediatria in presidi ospedalieri di base: assistenza pediatrica di I° livello

● Sistema di Emergenza Urgenza Extra ospedaliero».

Il gioiello di Varese ha un posto di rilievo in Lombardia.

di alessandra.toni@varesenews.it
Pubblicato il 16 maggio 2017
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Nuovo ospedale Del Ponte - Michelangelo 4 di 26

Galleria fotografica

il nuovo padiglione Michelangelo dell'ospedale Del Ponte 4 di 5

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Il MATOCCO

    Sempre più BUROCRAZIA nella Sanità Lombarda, che serve più a mantenere uno stuolo di gerarchi regionali che a migliorare la qualità delle prestazioni. Ed a complicare sempre più la vita a chi per ‘vera’ necessità ne deve ricorrere.