Il profumo del rosato salentino riabbraccia Varese davanti alla pizza

Per la seconda volta il profumo del Salento ha incontrato l’estro creativo partenopeo tra i tavoli della pizzeria Piedigrotta: un sodalizio particolare tra i vini Rosa del Golfo e i piatti di Antonello Cioffi

Notte rosa del Golfo alla Piedigrotta
Notte rosa del Golfo alla Piedigrotta

Per la seconda volta il profumo del Salento ha incontrato l’estro creativo partenopeo tra i tavoli della pizzeria Piedigrotta: un sodalizio particolare tra i vini della cantina Rosa del Golfo di Damiano Calò e i piatti di pizza di Antonello Cioffi.

Galleria fotografica

Notte rosa del Golfo alla Piedigrotta 4 di 13

Era già successo due anni fa e l’occasione, allora, fu il 50esimo anniversario della cantina salentina famosa in tutta Italia per il suo rosato. Lunedì sera, invece, la Piedigrotta ha apparecchiato i suoi tavoli con un menù speciale per festeggiare il nuovo vigna Mazzì, uno dei prodotti più raffinati e sperimentali della cantina di Calò, figlio della tradizione del grande rosato salentino e l’affinamento delle botti di rovere.

Un prodotto che ha motivo di avere grandi aspettative dalla critica e che conferma ancora una volta gli straordinari risultati della passione che Damiano e Pamela Calò, i due fratelli che hanno ereditato il testimone dal papà Mino, mettono nel condurre la loro azienda.

Notte rosa del Golfo alla Piedigrotta
Notte rosa del Golfo alla Piedigrotta

Rosa del Golfo, è bene ricordarlo, ha un cuore e una produzione che è tutta salentina ma viene diretta e amministrata qui in provincia di Varese, ad Albizzate dove risiede la sede amministrativa e dove la famiglia Calò arrivò negli anni ‘30 per allargare il mercato della propria distribuzione di vino.

Da allora il mondo del vino è completamente cambiato e anche Rosa del Golfo non ha mai smesso di innovare e rinnovare la propria tradizione produttiva e due anni fa, proprio a Varese, aveva festeggiato i 50 anni  di produzione del proprio rosato che anche quest’anno ha fatto manbassa di attestati di riconoscimento.

Da parte sua anche il padrone di casa Antonello Cioffi ha sfoggiato tutta la sua sapiente abilità di innovare con un menù ad hoc. Trait d’union dei piatti serviti è rimasta sempre la pizza ma scomposta e ricomposta in qualcosa di molto diverso: la pizza con riduzione di Coca-cola, il cheeseburger di pizza con tonno fresco, il pizzocchero alla Athos con asparago, la cotoletta di pizza fritta e la margherita dolce con basilico e gelato per dessert.

Un piacere per gli occhi e per il palato accompagnato da un Bolina brut, un Rosato, il nuovo Vigna Mazzì e il Portulano Rosa del Golfo.

di tomaso.bassani@varesenews.it
Pubblicato il 30 maggio 2017
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Notte rosa del Golfo alla Piedigrotta 4 di 13

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.