Il requiem dei Cinquestelle per il suolo lombardo

Un flash mob per denunciare il consumo di suolo: 2Nel2027 non ce ne sarà più di disponibile"

Avarie
Foto varie

Il M5S Lombardia si è presentato in Consiglio regionale con un giornale datato 2027, “Lombardia (brutte) notizie”, che annuncia l’estinzione del suolo libero in Lombardia. Il flash mob, che si è tenuto nei locali antistanti l’aula consiliare, vuole denunciare le modifiche alla legge regionale per il contenimento del consumo di suolo che, per il M5S che consentirà maggiore consumo di suolo.

Per Silvana Carcano, consigliere regionale del M5S Lombardia: “La furia cementificatrice di Maroni e dei partiti non conosce sosta. Il loro attacco alla terra, che è un bene di tutti, è costante, massiccio, devastante. In sprezzo a ogni allarme, a ogni denuncia e ai continui smottamenti e allagamenti che coinvolgono diverse province lombarde, Lega Nord, Forza Italia, Fratelli d’Italia e Lombardia Popolare hanno approvato una legge-truffa contro il consumo di suolo che darà un via libera indiscriminato alla cementificazione selvaggia e definitiva della regione più popolosa d’Italia.

Potranno essere cementificate aree verdi in Lombardia pari a due volte e mezza l’estensione del Comune di Milano (a tanto ammontano le previsioni edificatorie non ancora realizzate nei comuni lombardi). Al primo giugno di quest’anno potevano essere fermate le previsioni edificatorie in pancia nei Comuni, ma oggi, con questa modifica, potranno essere attuate fino al 2024. Se tra qualche anno in Lombardia non esisterà più il suolo libero i lombardi dovranno ringraziare Maroni”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 maggio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.