Il sindaco: “Vergognoso usare l’ospedale per fini elettorali”

La risposta del primo cittadino Laura Cavalotti, dopo la visita dell'assessore regionale Gallera: "Non ha mai risposto ai nostri solleciti e si presenta adesso senza nemmeno segnalarlo al comune?"

Laura Cavalotti
personaggi, eventi, luoghi di Tradate

La risposta del sindaco di Tradate, Laura Cavalotti, dopo la visita declassassero regionale Gallera all’ospedale Galmarini:

Apprendo con disappunto della visita dell’Assessore regionale alla Sanità Gallera avvenuta nella mattinata di Sabato 20 Maggio presso l’ospedale di Tradate. Il mio stupore nasce dal dover constatare che, nonostante i miei quotidiani solleciti, l’Assessore Gallera si sia sempre sottratto ad un incontro diretto e istituzionale in cui discutere le soluzioni ai problemi dell’ospedale, problemi già da tempo a lui noti e da me segnalati anche al direttore generale.

Finalmente l’Assessore si è presentato, ma senza invitarci, e accompagnato dai soliti gregari politici in campagna elettorale. Riteniamo grave che di questo incontro non siano stati avvisati né il Sindaco né il Presidente del Consiglio dei Sindaci dell’ATS (Azienda Tutela Salute) Samuele Astuti, né il Presidente del Distretto ASST (Azienda Socio Sanitaria Territoriale) Mattia Premazzi, che in virtù del loro ruolo istituzionale fino ad oggi hanno garantito il loro impegno a tutela dell’ospedale.

Lo speciale elettorale

Nonostante ciò siamo soddisfatti del fatto che infine le nostre richieste per potenziare e mantenere efficiente il nostro ospedale siano state prese in carico dalla Regione. Come abbiamo più volte ribadito la Regione e l’assessorato regionale sono il solo ente ad avere potere decisionale in materia. Potere decisionale che non è invece prerogativa del Comune, benché non sia mai mancato né mancherà il nostro impegno e la nostra attenzione su un servizio essenziale per la comunità.

È vergognoso ed irresponsabile come in questi ultimi mesi sia stato strumentalizzato il tema dell’ospedale di Tradate per fini esclusivamente elettoralistici, creando inutile allarme tra la cittadinanza. Ho sempre dimostrato di avere a cuore la salute dei cittadini e la tutela dei lavoratori dell’ospedale. Sono indignata per la speculazione che è stata fatta su un tema così delicato e che meriterebbe tutta l’onestà intellettuale possibile, venuta del tutto meno in questo frangente.

di
Pubblicato il 21 maggio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.