Javorcic: «Obiettivo raggiunto, ora testa a Ciliverghe»

L'allenatore della Pro Patria è contento della vittoria contro il Darfo Boario e pensa ai playoff: «Sarà una bella gara. La storia e l'ambizione devono trascinarci»

pro patria ivan javorcic
Varie tigrotti

Al termine della gara vinta 3-1 contro il Darfo Boario, il mister della Pro Patria Ivan Javorcic fa i complimenti a tutti: «Abbiamo vinto e raggiunto l’obiettivo che ci eravamo fissati. Mi fa piacere per i ragazzi, per la dirigenza formata da gente seria, che ci tiene e che non fa mai mancare un sorriso. Sono contento. Non è mai facile vincere, soprattutto il primo anno quando si riparte. Sono contento per il presidente perché nei confronti della città è un impegno importante. Non era una gara semplice da preparare, ma alla fine abbiamo vinto 3-1, subito il minimo affrontando una squadra che non aveva nulla da perdere. L’esempio che dà Santana è troppo importante in campo, anche per questo non l’ho sostituito a fine partita. Ha un carisma per noi fondamentale per personalità».

«Ora – prosegue Javorcic – dobbiamo recuperare le energie e prepararci al meglio alla sfida di settimana prossima. Queste partite si giocano prima con la testa che con le gambe. Mi aspetto una gara interessante contro una squadra che finora ha fatto meglio di noi. Ha già vinto due volte contro di noi e quindi potrebbe essere una bella rivincita. Dobbiamo essere una squadra tosta che sa quello che deve fare. Sarà un bell’esame di maturità. La storia della Pro Patria e l’ambizione della società devono essere trascinanti. È importante crederci ed essere consapevoli di voler vincere».

Ivan Del Prato, allenatore del Darfo Boario, tira le somme di una stagione positiva: «Il nostro obiettivo era la salvezza e l’abbiamo raggiunta. Sapevamo che la Pro Patria avrebbe puntato alla vittoria per arrivare ai playoff. Abbiamo fatto un ottimo girone di ritorno e siamo contenti di questo. Il nostro è stato un gran campionato e pensare di poter lottare per i playoff fino a due giornate dalla fine è stato un bel traguardo. Delle quattro qualificate per gli spareggi promozione mi ha colpito il Ciliverghe per gioco e per attacco, Pro Patria e Virtus Bergamo sono le più solide».

Giovanni Zaro ha già la testa alla sfida dei playoff: «Abbiamo fatto quello che dovevamo oggi raggiungendo il nostro obiettivo e ora ci giochiamo questi playoff. Sarà un’altra storia rispetto al campionato, tra le squadre davanti a noi sono contento di affrontare il Ciliverghe. Hanno un grande attacco, ma possiamo batterla. Sicuramente è una gara da non sbagliare perché è da dentro o fuori. Siamo un po’ più tranquilli rispetto a qualche settimana fa. Sono convinto che la Pro Patria sia la seconda migliore squadra del campionato dopo il Monza e lo dimostreremo domenica ai playoff»

di francesco.mazzoleni@varesenews.it
Pubblicato il 07 maggio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.