“La Brevissima” a Proserpio e Clerici

È una skyrun alla prima edizione, con partenza da Canonica e arrivo a Duno

1^ \"La Brevissima\" a Proserpio e Clerici
1^ \"La Brevissima\" a Proserpio e Clerici

Sabato 20 maggio si è corsa la prima tappa del GP delle Montagne Varesine 2017.

“La brevissima”, una skyrun alla prima edizione, con partenza da Cuveglio (frazione Canonica) e arrivo a Duno, ha visto trionfare Paolo Proserpio (Atletica Palzola).

La gara era strutturata come un vero e proprio cronoprologo in stile “ciclistico”, con partenza a intervalli di un minuto dal piccolo eden bucolico alla pendici della scalinata della Via Crucis che conduce alla eremo di Sant’Anna.

Il percorso, davvero durissimo, è stato comunque descritto dai partecipanti come una spattacolare pennellata tracciata nella Valcuvia dalla sapiente mano di quel Vittorio Ciresa sempre impegnato a valorizzare questi luoghi dell’alto Varesotto.

La zona di partenza incorniciata dall’eremo già citato e le cascatelle del torrente Gottardo, la ripida salita denominata appunto “Brevissima”, il panorama da quella terrazza sule valli che è Duno sono valse la fatica degli atleti, in una giornata che è stata anche baciata dal sole nonostante il meteo avverso del giorno precedente.

Come già detto, a trionfare nella classifica di giornata è stato Paolo Proserpio, mentre tra le donne la più rapida è risultata Cristina Clerici (CUS Insubria), che ha anche vestito la maglia verde targata Runners Italia, in quanto leader della classifica femminile del circuito. Nella classifica maschile del circuito invece l’uomo “in verde” da battere nella prossima tappa di Marchirolo sarà Maurizio Mora (Atl.Verbano), già trionfatore del circuito nella passata stagione.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 maggio 2017
Leggi i commenti

Foto

“La Brevissima” a Proserpio e Clerici 3 di 6

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.