La Giunta regionale a villa Recalcati, firmato l’accordo sulle strade

L'accordo va a modificare le competenze su alcune strade che passano sotto la gestione di Regione e Anas

roberto maroni gunnar vincenzi

“La Giunta regionale che questa mattina si è riunita a Villa Recalcati è stata una bella occasione di confronto su una serie di tematiche e criticità che coinvolgono moltissimi cittadini – commenta il Presidente della Provincia Gunnar Vincenzi -. In apertura di seduta ho avuto modo di segnalare all’attenzione del Presidente Maroni alcuni temi molto importanti. Ho chiesto a Regione, per quanto riguarda la formazione professionale dei nostri ragazzi, di garantire tutte le risorse necessarie per permettere anche agli allievi senza dote regionale di poter accedere ai percorsi didattici dell’Agenzia formativa; ho chiesto anche chiarezza, ma soprattutto risorse, per il trasporto e l’assistenza scolastica dei nostri ragazzi disabili. Infine, ho chiesto a Regione di risolvere la situazione confusa e complicata dei Centri per l’impiego dal momento che svolgono un compito strategico per cittadini e imprese. Ora auspico che alle parole e alle rassicurazioni del Governatore Maroni facciano seguito nel più breve tempo possibile anche i fatti”.

In apertura di Giunta è intervenuto anche il Vicepresidente Magrini che ha affrontato i temi di Alptransit e dei progetti Interreg: «Nei giorni scorsi ho incontrato i Sindaci dei Comuni lungo la tratta ferroviaria in questione e insieme abbiamo preparato un documento sulle criticità ancora aperte inerenti sicurezza, inquinamento acustico, compensazioni ambientali e trasporto passeggeri. Ho consegnato questa mattina il documento al Presidente Maroni e abbiamo ottenuto la disponibilità della Regione ad aprire un tavolo nelle prossime settimane per riprendere il percorso che finora ha portato sul territorio i primi importanti risultati. Per quanto riguarda gli Interreg, e in particolare la mobilità dolce e le ciclopedonali, gli uffici stanno già lavorando ad una rete di collegamento con la ciclabile “VEnTo”, un progetto regionale che collegherà anche la nostra provincia con una vasta rete ciclabile».

Al termine dei lavori della Giunta è anche stato sottoscritto un accordo tra Provincia, Regione ed ANAS che va a modificare le competenze su alcune strade che passano sotto la gestione di Regione e Anas: «Questa intesa ci permetterà di continuare a garantire una puntuale gestione della rete viaria provinciale e in particolare di alcune strade strategiche per la mobilità quotidiana. Per quanto riguarda il tratto di tangenziale di Varese, oggi Pedemontana e soggetto a pedaggio, con il passaggio ad ANAS diventerà gratuita, come ha garantito il Presidente Maroni durante la firma dell’Accordo. Un cambiamento importante, a beneficio di tutti i territori attraversati, che vedranno così ridurre il traffico sulla viabilità locale».

Le strade oggetto dall’accordo sono: la Sesto Calende – Luino SP 69, la SP1 da Buguggiate a Laveno, la SP 61 di Cremenaga, da Porto Ceresio a Luino, la Varesina SP 233, la Gallaratese SP 341 e la Bustese SP 527 e, infine, la tangenziale Induno Olona – Arcisate e la tangenziale di Varese.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 maggio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.