Le generazioni che scompaiono tra le note

Un concerto speciale nella giornata di lunedì, che ha visto coinvolti anziani della casa di riposo e giovanissimi studenti delle medie

Avarie
Foto varie

La musica linguaggio universale fra le generazioni, che abbatte le differenze di età. La prova ne è stata la bella giornata di ieri, quando ragazzini e nonni sono stati insieme in un magico momento che ha reso tutti più felici.

Alcuni ragazzi di prima seconda media dell’Istituto comprensivo “Curti” che frequentano il laboratorio di strumento (chitarra e tastiera), appartenenti ai plessi di Cittiglio e Cocquio Trevisago hanno partecipato lunedì 29 maggio ad un concerto presso la Casa di riposo “Bernacchi” di Gavirate.

I giovani hanno eseguito musiche tratte dal repertorio classico e alcuni brani di musica leggera diretti dalla loro insegnante, prof.ssa Alberta Cavalleri.

Come già successo in passato, l’iniziativa ha riscontrato un buon successo ed i ragazzi sono stati invitati a partecipare anche il prossimo anno scolastico.

Il laboratorio di strumento, partito quest’anno grazie alla professoressa Cavalleri è servito ai ragazzi per capire il valore della musica come costruttrice di legami tra generazioni.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 30 maggio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.