L’installazione del varesino Frattini al Pirellone in nome dell’Europa

L’installazione permanente “Volo all’Europa” è stata realizzata dall’artista varesino Vittore Frattini in occasione dei suoi 60 anni di attività artistica

L\'opera di Vittore Frattini al Pirellone
L\'opera di Vittore Frattini al Pirellone

Un’opera artistica per celebrare la Festa dell’Europa, istituita nel 1975 a ricordo della dichiarazione di Robert Schuman e Jean Monnet del 9 maggio 1950, quando i due uomini politici francesi proposero la creazione di un’autorità comune del carbone e dell’acciaio (CECA), primo organismo sovranazionale europeo.

Galleria fotografica

L\'opera di Vittore Frattini al Pirellone 4 di 4

Il Presidente del Consiglio regionale della Lombardia Raffaele Cattaneo, unitamente all’Assessore regionale Francesca Brianza, alla Consigliera Segretario Daniela Maroni e ai Presidenti di Commissione Fabio Fanetti e Luca Marsico, ha inaugurato questo pomeriggio presso il foyer dell’Aula consiliare al piano terra di Palazzo Pirelli, l’installazione permanente “Volo all’Europa” donata al Consiglio regionale e realizzata dall’artista varesino Vittore Frattini in occasione dei suoi 60 anni di attività artistica.

“Questa opera è un lascito simbolico che si proietta al futuro e che attraverso colori e linee ci restituisce un’idea di Europa positiva e armoniosa - ha detto il Presidente Raffaele Cattaneo -. I veri artisti come Vittore Frattini hanno sempre il compito di indicare la via e io voglio credere ancora, con ragione e con passione, che la strada dell’Europa è proprio quella di essere unita nella diversità, in pace e prospera, dove la coesione economica e sociale possa essere sempre assicurata nel rispetto delle specificità e delle diversità dei singoli territori europei”.

Vittore Frattini è nato a Varese nel 1937: partito da una interpretazione artistica post-informale tipica della fine degli anni Cinquanta, è poi passato al dualismo linea-luce che ha trovato piena rappresentazione nelle tele intitolate “lumen”, dove fasci di colore e luce tagliano come lame gli sfondi uniformi delle sue tele con toni sempre decisi e forti, come in cerca di una via di fuga e come se volessero uscire dallo spazio delimitato dell’opera stessa.

Alla cerimonia era presente il figlio di Vittore, Max Frattini, che nel suo intervento ha rivelato un particolare curioso: “Quando a mio padre è arrivata la proposta per un’opera dedicata all’Europa da parte del Consiglio regionale della Lombardia, è stata una vera sorpresa perché nel suo archivio c’era già proprio un “lumen” tondo intitolato “Volo all’Europa”, già presentato al Museo Bodini di Gemonio in occasione di Real Art#2. Da lì il passo è stato breve nel trovare un collezionista che donasse l’opera perché potesse restare in modo permanente al Pirellone”.

Il Presidente Cattaneo ha quindi rivolto, tramite il figlio Max, l’augurio suo e dell’intero Consiglio regionale a Vittore Frattini per i suoi 80 anni, complimentandosi anche per il contemporaneo raggiungimento dei 60 anni di carriera artistica. E, in un parallelismo simbolico con i 60 anni di Palazzo Pirelli, gli ha fatto dono del catalogo dedicato alla storia del Palazzo che oggi ospita l’istituzione regionale.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 maggio 2017
Leggi i commenti

Galleria fotografica

L\'opera di Vittore Frattini al Pirellone 4 di 4

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.